Sir Richard Francis Burton

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da guido bighelli il Sab 26 Giu 2010 - 16:50

Mi tanti anni fa, no me ricordo quando, un colpo che son vignudo a Trieste, iero a Opcina e caminavo sula stradeta in salita quasi visavì del'Obelisco che la xe sul lato destro guardando quel bel albergo semidirocà che me par che'l se ciamava Hotel Obelisco anche lù. Sbirciando de qua e de là go notà, pozada contro una portisina secondaria de sto albergo, una bela lapide che parlava de sto Sir Richard Francis Burton, console inglese a Trieste che el comun ghe gaveva dedicà. Me son sempre domandà come mai sta lapide comemorativa, ancora integra quela volta, la fussi finida sotoscala de un albergo dirocà e soratuto dimenticada de tuti. Alora, anche cola colaborazion de un amico che vivi a Londra, gavemo fato qualche rizerca.
Xe la storia de un mato, nel senso che intendemo noi triestini, no mato, mato, che vol dir altro, nato nel Devon, sud del'Inghilterra, nel 1821 e morto a Trieste nel 1890. El xe stà un tipo straordinario e el ga vissù una vita spericolada e piena de aventure che se podessi girar un fil a livel de Lawrence de Arabia o forsi de più.
Come uficial inglese e al servizio dela Compagnia delle Indie, el ga girà in longo e in largo el Medio e l'estremo Oriente. Ghe piaseva capir e viver come le persone dei Paesi che'l visitava, imparando le lingue più strane e i dialeti arabi e indostani. Par che'l parlassi agevolmente una vintina fra lingue e dialeti. Roba più unica che rara per un europeo, el xe andà in pelegrinagio ala Mecca fazendose anche circoncider in caso che i lo scoprissi perchè, ai "infedeli", i li giustiziava imediatamente: cussì de poder scriver un libro de sue impresioni dirette sui usi e costumi de quela gente che visita la Mecca e la zità de Medina.
El ga partecipà a varie guere, fra ste qua, quela de Crimea e fato varie esplorazioni in Africa, scoprindo con Speke el lago Tanganika, 'ndove che nissun iera mai 'rivà e in America del Nord, Brasil Siria e altri loghi.
Nel 1872 el xe 'rivà a Trieste come console e de noi el ga trascorso ben 18 anni dela sua vita, scrivendo e ordinando le sue relazioni. Qua el traduci, per la prima volta al mondo, "Le mille e una notte", dal'arabo al'inglese. Per ispirarse in santa pase l'andava a Opcina, in sto albergo, 'ndove che'l ga fato sto suo lavor fra i più bei e interesanti.
Eco el perchè dela lapide che'l comun ghe gaveva dedicà.
Mi pensavo che el fussì sepelì nel zimitero anglican de Trieste, magari vizin dela benefatrice Sara Davis, inveze el
xe tornà in patria per voler dela molie, Lady Isabel Arundell Gordon, catolica oservante, che la lo ga fato sepelir
nela parte catolica del zimitero del Mortlake GB.
Sta Lady Isabel, un poco tanto bigota, dopo la morte del marì, la ga brusà manoscriti e i raconti dei viagi de Sir
Richard perchè consideradi tropo "libertini e pornografici". Se disi che sta baba ga distruto anche un suo libro, ciamado "Il giardino profumato" che lù gaveva tradoto dal Kamasutra indian e brusado diari de anni e anni dela vita de sto omo.
Cmq, anche se no'l iera contento de eser sta destinà come console a Trieste perchè lù voleva 'ndar in qualche zità oriental, a Opcina el ga fato un grande lavor: vol dir che, tuto somà, el stava 'bastanza ben de noi!


Ritratto dei Burton


Tomba di Sir Richard F. Burton e consorte, a Mortlake vicino a Londra.
Rappresenta una tenda beduina


Lapidi sulla tomba



avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da guido bighelli il Sab 26 Giu 2010 - 21:33

Stasera go trovà altre foto dela tomba de sto omo straordinario che ve sburto:

Tomba nel 1996: più di 100 anni dalla morte


Tomba dopo la ristrutturazione del 2000

Tomba dopo la ristrutturazione vista da altra angolazione

Retro della "tenda beduina" con finestra

Interno della tomba con le due bare dei Burton

avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da borin il Dom 27 Giu 2010 - 17:04

e inveze la lapide al Obelisco xe sparida.. Evil or Very Mad
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da guido bighelli il Dom 27 Giu 2010 - 17:13

Ciau Borin, bentornada, te ga controlà?
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da borin il Dom 27 Giu 2010 - 20:22

No son andada de persona, anche se xe un brutto posto ormai, ma oltre a altre testimonianze, te riporto del libro Trieste una città senza monumenti:
"c'era sul lato sinistro dell'entrata principale una bella targa in bronzo che lo ricordava, qui riprodotta, della quale non si sa che fine abbia fatto. Speriamo almeno che ne sia stata denunciata la scomparsa"
Sul vecio sito de Triestemia girava una foto de sta targa, imbrattada . Forsi la ritrovo..
la go trovada..
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da guido bighelli il Dom 27 Giu 2010 - 21:22

Grazie per le tua informazion!
Pecà veder che nissun ga rispeto per nissun nel mondo de ogi...
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da Fabiana il Lun 28 Giu 2010 - 15:51

Come che gavè rason, quanta storia e cultura butada via; comunque gnanca la molie de Sir Richard Burton no' la xe restada indrìo co' le distruzioni: povaro omo, probabilmente no'l rivarà a riposar in pase.
Ineresante la storia de 'stò (tra l'altro) "console triestino", grazie Guido e grazie anca a borin par gaver recuperà la foto de la targa in quistion anca se, purtropo, imbratada.

Ciau, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da borin il Lun 28 Giu 2010 - 16:19

par che el sia de moda sti giorni..
http://www.iltuono.it/A2010/10-06-26.pdf
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da guido bighelli il Lun 28 Giu 2010 - 19:57

Orpo Borin, mentre che legevo pag. 20 del Tuono, el Brasil ga segnà el suo terzo gol. Quante notizie e quanta coruzion se xe vero tuto quel che xe scrito: go leto solo i titoli ma me riprometo de leger tuto sto giornal (che no savevo gnache che l'esistessi). Che combinazion che se parla proprio de Sir Richard, un omo veramente magnetico e interesante! Grassie che te lo ga postà!
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sir Richard Francis Burton

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum