Dizionario de la canzone triestina

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da guido bighelli il Lun 24 Mag 2010 - 20:47

Fabiana riporta:
...e su de CACIUN a balar.
A mi sto nome no me xe novo ma no me ricordo 'ndove che iera sto local!
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Coce il Lun 24 Mag 2010 - 21:29

"Cacium" iera una trattoria in via Costalunga dove iera diversi negozi incluso le Cooperative Operaie, un poco prima de rivar a Coloncovez. Ciao Coce
avatar
Coce
terzo uficial

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 15.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 9:18

Come te vol che mi te amo?

Se te passi per la Bariera,
un piacere me lo devi far:
se te vedi el mio moreto
me lo devi a saludar.

Ma dìmela, ma dìmela, ma dìmela,
ma dimi la sincera verità:
se mi volevi bene,
non mi avessi abandonà!

Come te vol che mi te amo
se a Pola mi go 'l mio primo amor?
Ma fàmelo dimenticare:
alora sì che ti amerò!

Ma fàmelo, ma fàmelo, ma fàmelo,
ma fàmelo dimenticar! Ma fàmelo
dimenticare:
alora sì che ti amerò!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 9:27

Come va, parona bela?

Come va, parona bela?
Come va la sua mastela?
La ga bisogno del bòter?
Eviva l'arte del bòter:
xe un belissimo mestier!



Con quel cor, moretina te me lassi

Con quel cor, moretina, te me lassi,
con quel cor? Con quel cor?
Con quel cor, moretina te me lassi?
"Con quel cor te lassarò!".



Con quel visin

Con quel visin
mi ài fato la notolada!
(ripetere per tre volte)
Mi ài fato la baracada:
va in leto a riposar!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 9:44

Compiangete una povera madre

Compiangete una povera madre
che ha perso il figlio sul fior de l'età!

(Variante: nel fior de l'età!)
Ma il dolore del vecchio suo padre
anca 'i Russi farebe pietà!

(Variante: anca ai Turchi...).

Compiangete una povera madre
per un figlio che più non vedrà!
Non aveva compiuti i vent'ani,
che in Galizia il meschino perì!

Lo alevai fra i sospiri e gli afani,
ma il destino lo vole così:
non aveva compiuto i vent'ani
che in Galizia inocente morì!

(Variante: che in galera...)
Ma se senti, perché non rispondi
a (la) tua mama che piange quagiù?
Le tue labra, i tuoi ochi giocondi
non potrano baciarmi mai più!

Se potessi scavarmi una fossa,
con le mani di cuor lo farei
per potere le fragili ossa
riposare vicino ai fradei.

Quando a l'alba si apre le porte
io son sempre la prima ad entrar;
dove regna sovrana la morte
il dolore m'invita a pregar.

A la sera si chiude il cancelo,
il guardiano m'impone ad uscir,
son costreta a lassiar quela fossa,
ma il mio cuore però resta lì!

Maledeta la guera e i ministri
che tuto el mondo i ga ruvinà!
Se tuti fossi de un solo pensiero,
anca la guera no fossi mai stà!

(Variante: gnanca... fussi...).
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 9:49

Co passo per de qua

Co passo per de qua
el cuor mi duole
la bionda me vol ben
i suoi no vuole.

I suoi no vuole i miei
ma son tuta de ti
e noi farem l'amor
segretamente.

Segretamente l'amor
no si pol fare
se no le malelingue
non han da parlare.

Co passi per di qua
tu passi invano
consumerai i stivai
e anche i tacheti,
consumerai i stivai
a piano a piano.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 9:59

Coragio, tabachine!

La paga de mio marì no basta un giorno,
un giorno...!
(ripetere due volte)
Coragio, tabachine
(Variante: moglietine)
dagli ochi bianchi e neri,
coragio, tabachine

(Variante: moglietine)
a lavorare!

Variante:

La paga del richiamà no basta un corno,
un corno!



Cori, cori, Pepi

Cori, cori, Pepi,
se te me vol ciapàr
(ripetere due volte)
Un - do - tre,
un - do - tre,
fin che coro no me ciapè.



Co se xe veci

Co se xe veci
se perdi la virtù:
le gambe deventa fiape,
le calze no sta su.


Variante:

La baba co la xe vecia
la perdi le sue virtù:
la panza ghe se ritira
e l'armonica no sona più.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 10:05

Cossa che me rincresse

Cossa che me rincresse
abandonar Trieste,
lassar 'ste pute oneste
che ghe volevo ben!

E ciumlalerà e ciumlalerà...

Cossa che me rincresse
abandonar la sposa,
la mia morosa Rosa
che ghe volevo ben!


Cossa dirà Carleto...?

Cossa dirà Carleto
con tanti disertori...?
El manda le patulie
perfin nei pissadori!
Bim, bum, bom,
al rombo del canon!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 10:12

Cossa faremo de quela ragazza?

Cossa faremo de quela ragazza,
inamorada come la xe?
La meteremo in un monastero,
che la se possi a dimenticar.

"In monastero che vada chi vuole,
che 'l mio cuore lo dice di no!
In quel monastero mi sì che andarìa,
ma in compagnia del mio biondin!".


Cossa me importa a mi se no son bela?

Cossa me importa a mi se no son bela,
ché go l'amante mio che fa el pitore?
Lui me dipingerà come una stela.
Cossa me importa a mi se no son bela?
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 25 Mag 2010 - 13:28

Piero pomiga

Xe capità la guera:
tuti persi e confusi,
no i gaveva più testa.
Passando per Bariera,
una guardia me aresta,
la me mena in preson.
Che nova, paron?
E con tuto che son vecioto,
mezo orbo e malandà,
un primario, quel muso roto,
in Galizia 'l me ga sgnacà!
"Eins - zwei!". Passi de fero!
"Eins - zwei!". Sàlvite Piero!
E co te càpita 'l morbin,
fàghela vèder de bon Triestin!


Ritornello:

Ma in mezo a 'ste disgrazie un tuo ricordo
me s'gionfa tuto 'l cuor de nostalgia,
e la me fa sperar
e tuto soportar,
pensando a ti lontan, Trieste mia!


Vestì con quatro strazze,
'na bareta cragnosa
e i stivai senza siola,
su un leto de scovazze,
senza 'ver 'na parola
che te pol confortar:
che bruto afar!
Con do rave e un crostin de pagnoca
e un brodazzo mal consumà,
trenta mesi 'sta vita ghe toca
al fantasma de un vecio soldà.
"Eins - zwei!" Sàlvite, Piero!
E co te càpita 'l morbin,
faghela vèder de bon Triestin!


Ritornello

Po' càpita el sergente,
el me dà 'na filada
o el minacia 'na piada;
"Verfluchter Irredente!
Du marschierest so schlecht!". "Sior,
go le gambe de pek!
Salamelèk".
Po' ghe digo con bela maniera
che a Trieste i la pensa cussì:
se altrimenti no i vinzi la guera,
no i pol vinzerla gnanca con mi!
"Eins - zwei!". Ara che truchi...
"Eins - zwei!". ... de mamaluchi!
Onzili pur col lustrofin,
basta che a casa te porti el cupin!


Ritornello

Un giorno i me caluma
quatrozento patrone,
un fusil e 'na spada;
ma mi che no i me luma,
go petà 'na cascada,
me son fato "maròd",
"Mein Gott! Mein Gott!".
Frega e lustra, Pierin mio caro:
la tua pele ga un gran valor,
no sta venderla come un somaro,
ma combati de "pomigador"!
"Zik - zak!". Daghe de oio!
"Zik - zak!". Xe tuto un imbroio!
Qua, per podersela scapolar,
no resta altro che "pomigar!".


Variante:

E con tuto che son vecioto,
mezo zoto e malandà,
el primario, quel muso roto,
in Galizia 'l me ga sgnacà!

"Eins - zwei!". Passi de fero!
"Eins - zwei!". Pòmiga, Piero!
Se te càpita 'l morbin,
fàghela vèder de bon Triestin!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 28 Mag 2010 - 17:29

Daghe una bota a l'ancora

Daghe una bota a l'ancora,
'ciò che la vadi a fondo,
per mi no xe più mondo:
me toca andar soldà.


Variante:

Daghe una bota a l'ancora,
'ciò che la vadi a fondo,
per mi no xe più mondo:
doman me sposarò.



Dai, dai, dai!

Dai, dai, dai,
pel Corso va 'l tranvai;
se paga poco poco
e no se riva mai!

Eins, zwei, drei,
la vecia va in tranvai;
la paga zinque soldi,
la cori come mai!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 28 Mag 2010 - 17:37

Dami la pace al core

Come potremo vivere
con disperato amore?
Dami la pace al core:
vieni a viver con me!

Come potremo vivere
con dieci lire al giorno?
Vieni, faciamo ritorno,
ritorno ai genitor.


Dami la mano, Teresina

Dami la mano, Teresina,
dami la mano che ti amo,
sopra i volti di Roiano,
dove fiorisse il fior.

Fiore fiorisse,
fiorisse il fior
fiore fiorisse
del primo amor.



'Daremo a san Giovani

'Daremo a San Giovani col calès,
faremo 'na magnada de bon pes'
e se magnando el pes'
un spin ne va per tres'
faremo gargarismi de petès.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 28 Mag 2010 - 17:43

Deghe la papa al vecio

Deghe la papa al vecio,
dèghela col cuciar.
Zozat, Zorzat, Zorzela,
Zorzat, Zorzat, Zorzò!

Deghe la papa a Pepi,
dèghela col mastel.
Zozat, Zorzat, Zorzela,
Zorzat, Zorzat, Zorzò!

Deghe la papa ai gàmbari,
dèghela col badil
Zozat, Zorzat, Zorzela,
Zorzat, Zorzat, Zorzò!

Dame la man, Parente,
damela pur col guanto;
'sta note ho pianto tanto
e non lo so perché!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 28 Mag 2010 - 17:50

Demoghèla

Maledeta sia la svelia
sia la svelia del matino
se riposa un pochetino
per marciare un poco ben.

Se qualchidun no marciarìa,
o marciassi, o marciassi malamente,
ghe disemo al sior tenente,
che raporto el ghe farà.

Se no basta el sior tenente,
'nunziaremo al capitano...
Povareto quel cristiano,
che a la forca l'andarà!

Qua se magna, qua se bevi,
qua se lava la gamela
zigaremo: "Demoghèla"
fin che l'ultimo sarà!
Fin che l'ultimo sarà!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 28 Mag 2010 - 17:59

De San Giacomo a Rojan

De San Giacomo a Rojan
go incontrà un fiol d'un can

(Variante: iera un vecio fiol d'un can)
che sponzeva le culate drìo man.

Varda come che la camina dura!

(Variante: Varda la mula la camina dura!)
La ga paura de la puntura,
Varda come che la camina lesta!
)
(Variante: Varda la mula la camina lesta!)
La ga paura de l'omo vespa.

Ma le mule ga inventà
un rimedio sprafin
sul de drìo le se ga meso un lamierin!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Lun 7 Giu 2010 - 14:37

De Trieste fin a Zara

De Trieste fin a Zara
go impegnà la mia chitara,
e amor, amor, amor
e amor, amor, amor.
De Trieste fin a Zara
gò impegnà la mia chitara,
e amor, amor, amor,
che Trieste xe un bel fior!


Ritornello:

Iero in campagna
col primo amore:
oh, che bel fior,
oh, che bel fior,
oh, che bel fiore!
Iero in campagna
col primo amore:
oh, che bel fior,
oh, che bel fior,
viva l'amor!


De Trieste fin a Pola
go impegnà la mia zivola...
(Continuare come alla prima strofa, così si farà per tutte le altre strofe)
(Variante: go lassà la mula sola)

Ritornello

De Trieste fin Ragusa
(Variante: de Zara fin)
go tentà, la me xe 'ndà sbusa!...

Ritornello

De Trieste a San Polaj
go impegnà un per de stivai...


Ritornello

De Trieste fin Duino
go impegnado el mandolino...


Ritornello

De Trieste fin a Viena
go lassà la mula piena...


Ritornello

De Trieste a Basovizza
go basà la mula rizza...


Ritornello

A Trieste con la bora
t'ho baciata per un'ora...


Ritornello

De le pute no me dispiasi,
le sposade ghe voio ben...


Ritornello.


Variante:

Se te vol che se sposemo,
se sposemo anca doman:
dame la man,
Teresina de Roian.

Ti te compri la cuceta,
mi te crompo l'armaron
e 'ndemo a Monfalcon,
ché là se sta benon!

Se te vol che se lassemo,
se lassemo anca doman:
dame la man,
Teresina de Roian!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Lun 7 Giu 2010 - 15:12

Dighe de no!

Xe un caligher,
la mia ma... la mia mama
xe un caligher,
la mia mama la me vol dar.
Caligher che fa le ghete
ora larghe, ora strete:
dighe de no!
Xe un caligher?
Dighe de no!

Xe un marangon,
la mia ma... la mia mama
xe un marangon,
la mia mama la me vol dar.
Marangon che sega storto
e 'l fa sempre casse de morto:
dighe de no!
Xe un marangon?
Dighe de no!


Variante:

Xe un marangon,
la mia ma... la mia mama
xe un marangon,
la mia mama la me vol dar.
Marangon che spiana la tola,
co 'l vien casa el spuza de cola:
dighe de no!
Xe un marangon?
Dighe de no!

Xe un fornèr,
la mia ma... la mia mama
xe un fornèr,
la mia mama la me vol dar.
El fornèr che lavora la pasta,
la setimana per lu' no' ghe basta:
dighe de no!
Xe un fornèr?
Dighe de no!

Xe un murador,
la mia ma... la mia mama
xe un murador,
la mia mama la me vol dar.
Murador che va su pai muri
a tute le babe 'l ghe bati i scuri:
dighe de no!
Xe un murador?
Dighe de no!


Variante:

Xe un murador,
la mia ma... la mia mama
xe un murador,
la mia mama la me vol dar.
Tuto 'l giorno che 'l spiana scansìe
e la sera no'l ga che busìe:
dighe de no!
Xe un murador?
Dighe de no!

Xe un boteghèr,
la mia ma... la mia mama
xe un boteghèr,
la mia mama la me vol dar.
Boteghèr che vendi formaio,
a la baba 'l ghe fa magnar aio:
dighe de no!
Xe un boteghèr?
Dighe de no!

Xe un tranvièr
(Giacomin Very Happy )
la mia ma... la mia mama
xe un tranvièr,
la mia mama la me vol dar.
El tranvièr che va a San Saba,
co'l vien casa l'onzi la baba:
dighe de no!
Xe un tranvièr?
Dighe de no!

Xe un Micelin,
la mia ma... la mia mama
xe un Micelin,
la mia mama la me vol dar.
Micelin che vendi forchète
a le babe 'l ghe toca le tete:
dighe de no!
Xe un Micelin?
Dighe de no!

Xe un botèr
la mia ma... la mia mama
xe un botèr,
la mia mama la me vol dar.
Tuto 'l giorno tra cerci e tra bote
che se insogna perfin de note!
Dighe de no!
Xe un botèr?
Dighe de no!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Giu 2010 - 12:45

Dìmelo, dìmelo, dìmelo

"Dìmelo, dìmelo, dìmelo:
di che rione sei?"

(Variante: paese, contrada)
"Semo de San Giacomo,
rion dei bei putei".


Varianti:

"Dìmelo, dìmelo, dìmelo:
di che rione sei?"
"Son de la Madonina,
numero ventisei".

'Briaghi, 'briaghi, 'briaghi
la sera e la matina.
'Briaghi de qua, 'briaghi de là,
'briaghi col traleralà!

Pim, pum, pam,
lassa là,
ladra de la zivòla!
Pim, pum, pam,
lassa là,
ladra del bacalà!

Brava la sessolota,
brava di lavorare,
brava di sopressare,
brava di far l'amor.

La xe bela, la xe bona,
la se sposarà,
oila lerilalà,
oila lerilalà!


Variante:

La xe brava, la xe bela,
la me piasi a mi!
Ciumbalaleri ciumbalaleri.
La xe bela, la xe brava
la me piasi a mi!
Ciumbalaleri lerilerà.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Giu 2010 - 12:55

Din - din - din, San Martin

Din - din - din
ogi xe San Martin!
Deme un bucal de vin,
'na piàdina de bacalà,
che cantemo San Martin.
Din - din - din.


Din din din din

Din din din din
xe morto 'l rabin;
de tanto bon che 'l iera
el xe morto in caponera.

I giudei lo tigniva,
i abrei co' 'na piva
impinida de saliva
i ghe sufiava nel cul.

I abrei lo remenava,
i giudei lo tastava,
i abrei lo sculazzava,
i giudei lo scortigava.

Quela facia de giudeo,
quel muso de Smerdacheo
no 'l xe bon de far salai:
ahi, ahi, salamacai!


Din don, son qua

Din don, son qua.
Din don, son là.
L'amor fa inamorar.
Ma vàrdile che bele:
quatro lombardi l'una
sardele salade!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Giu 2010 - 13:02

Domani matina

Domani matina quando mi svelio
'l manipolante mi chiamerà:
"Tu hai finito di fare il soldato:
va' pur godere la libertà!".

"La scusi tanto, sior capitano,
se qualche volta mi son mancà!".
E con la destra ghe fazzo el saluto,
con la sinistra el libreto 'l me dà.

Co ariveremo a la stazione
le nostre spose ne 'speterà:
"O caro sposo, tu sei arivato:
'diamo a godere la libertà!".

Quando saremo a casa nostra
le nostre mame ne abracerà:
"O caro filio, sei bene arivato:
ti apartiene la libertà!".
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Giu 2010 - 13:08

Domani se imbarchemo

Domani se imbarchemo,
partimo per l'Australia:
te vedarà, Rosàlia,
che là staremo ben!

E dopo sie mesi
gavaremo la caseta
che a Trieste, benedeta,
no se la gav'rìa mai.

Triestini, fè fagoto
che 'l batelo xe in partenza:
Trieste resta senza
de un vero Triestin!


Don Fasulìn


Sior don Fasulìn vien in palazzo
e 'l porta i libri soto 'l brazzo;
el vol insegnar la religion
e noialtri lo meteremo in preson!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Dom 20 Giu 2010 - 13:33

Dopo tanti giuramenti

Dopo tanti giuramenti
sola sola son ridota;
voio far la sessolota
se credessi de morir!


Ritornello:

E col tra-la, larala, larà
sì, coi baci l'amor voio far.
E col tra-la, larala, larà
sì, coi baci l'amor voio far.

Pute mie, compianzème

(Variante: care pute, compianzème)
che go perso chi me ama:
go el putel che ciama mama
e mi mama no ghe son!


Ritornello

Dopo tanti giuramenti,
moro mio no te me credi:
solo 'desso che te vedi
che l'amor m'à consumà!


Ritornello

Va in malora! Va a remengo!
Va lontan de la mia porta,
che de ti poco me importa
se non fai l'amor con me!



Altre:

La mia mama, poverina,
(variante: povareta)
la mi hà dato un fià de dota:
'na pignata tuta rota
e 'na tola de lavar.


Ritornello

E 'na camera fornida
con tre-quatro armareti,
un pèr de tole, cavaleti
e 'l paion lo go impegnà!



Varianti:

Te go dito tante volte
che no voio fiori in testa,
sia de giorno, sia de festa,
sia de giorno de lavor!


Ritornello

Cara mama, compatime
se stavolta ve rispondo:
"La più bela cosa al mondo
maridarse al suo piazer!"
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Dom 20 Giu 2010 - 13:36

Dormi, mia bela

Dormi mia bela, dormi,
dormi col tuo riposo.
Quando che avrai lo sposo,
non dormirai così!


Dormi, mia Nina cara!

Dormi, mia Nina cara,
fame la bela nana
ché quando sarai mama
non dormirai così...
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Dom 20 Giu 2010 - 15:06

Dove andaremo 'sta sera dormir?

Dove andaremo 'sta sera dormir?
Dove andaremo 'sta sera dormir?
Su l'erba fresca
basta che la sia bela
E ciumba lai li lai lela
eviva l'amor!

Mi bate 'l cuor solo per te
bimba mia bela bimba
muoio per te.
Mi bate 'l cuor solo per te
bimba mia bela bimba
muoio per te.

Verginela no la jera più,
verginela no la jera più.
Cossa me importa?
Basta che la sia bela.
E ciumba lai li lai lela,
eviva l'amor!


Dove te jeri?

"Dove te jeri
fin a 'sta ora?"
"Jero in malora!
Jero a lavorar!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Dom 20 Giu 2010 - 15:20

Dove tu vai, fratin?

- Dove tu vai, fratin?
- A confessar la bela,
taracium lalalelilela
a confessar la bela,
taracium lalelilela!

- Confessila pur ben
ché ti darò la paga,
taracium lalalelilela
ché ti darò la paga,
taracium lalelilela!

- Che paga mi darai?
- Ti do tre franchi al giorno,
taracium lalalelilela
ti do tre franchi al giorno,
taracium lalelilela!

- Dove tu vai, fratin,
con la cìrica insanguinata?
taracium lalalelilela
con la cìrica insanguinata,
taracium lalelilela!

- Son 'ndà sonar sculin*
me xe cascà el batocio,
taracium lalalelilela
me xe cascà el batocio,
taracium lalelilela!


(*sculin = campana della scuola che una volta si suonava a mano)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum