Dizionario de la canzone triestina

Pagina 2 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Mag 2010 - 10:05

Anca el mio Toni de la Russia 'l me ga scrito 1917

Anca el mio Toni de la Russia 'l me ga scrito
che in Russia i fredi fa perder l'apetito;
ma dài, te prego: no mandar de quel cavial
che prima te fa dormir e poi russar!

O yes, yes, ju-cu-cu!
Tra-la-la-ra-la-la.

A noi i ne vendi el late per formaio,
a noi i ne vendi l'anguria e anca l'aio;
presto i misurerà (e) l'acqua co'i mastei,
a metro i ne darà anca i usei!

O caro Toni, te mando questa struza:
no sta vardar se anca la ga la mufa;
ogi i ne dà el pan coi sòrgoli* de mus,
o i ne lo plozca in man de cacabùs!**


(*sòrgolo = zoccolo)
(**cacabùs = argilla, creta)

Variante:

"Caro Pepi, te mando questo scrito:
son sempre sola e filo sempre drito.
E sempre a casa sto
pensando a te,
pensando che tu pensi a me.

O yes, yes, ju-cu-cu!
Tra-la-la-ra-la-la.

I ne misura el late,
el pan, el formaio,
i dà la tessera
anca per l'aio.
Prima i ne dava el pan
de zocoli de mus,
adesso i ne lo dà
de cacabùs!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Mag 2010 - 10:17

Segui tre canzoni popolari tra le più conosude.

Ancora un litro de quel bon

Ancora un litro de quel bon (ripetuto x tre volte)
po' 'ndemo a casa.

No go le ciave del porton (ripetuto x tre volte)
pe' andar a casa.

Le go lassade in un canton (ripetuto x tre volte)
de la scarsela.

Marieta buta zo 'l paion (ripetuto x tre volte)
che dormo in strada.

No voio caffè nero, no (ripetuto x tre volte)
ma deme trapa.


Andando zo pel Corso

Andando zo pel Corso - ai bai tu me la darai
incontro la Flon Flon - sighesela sigheson.

E mi ghe vado drio - ai bai tu me la darai
ghe pago una porsion - sighesela sigheson.

E co ghe pago el conto - ai bai tu me la darai
la me peta un scarpon - sighesela sigheson.

E mi ghe coro drìo - ai bai tu me la darai
la beco in un porton - sighesela sigheson.

Ghe tiro su el sipario - ai bai tu me la darai
i me fica in canon - sighesela sigheson.

E dopo nove mesi - ai bai tu me la darai
xe nato un bel mas'cion - sighesela sigheson.

Che nome ghe daremo - ai bai tu me la darai
ghe daremo Giovanin capobanda del casin.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Mag 2010 - 10:28

Andemo a Servola

Andemo a Servola
soto la pergola.
andemo a Servola
col goto in man!

(Variante: col dopio...)

(E) ti col mus e mi col tran, 'demo a Servola doman,
'demo a Servola doman, 'demo a Servola doman!
E ti col mus e mi col tran, 'demo a Servola doman,
'demo a Servola doman!

Adesso che i ga messo
la tassa sui bechi,
'sti bechi contenti
ghe lustra el fogoler!


Varianti:

Adesso che xe de moda
le onde permanenti,
'sti bechi contenti
ghe lustra el fogoler!

E ti col suf e mi col pan
andemo a Servola doman!

(variante: Barcola).

E mi con ti e ti con mi
andemo a Servola doman!

(variante: Opicina).

Altre:

Se vivo cent'ani
no vado più a done:
'ste brute carogne
le me ga 'ssassinà!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Mag 2010 - 10:43

Andove tu vai?

Andove tu vai,
o bela moreta, cussì soleta
per la zità?

O moretina,
andove tu vai
ricòrdate de mi.
E no la me guarda mai,
e mai, e mai, e mai!

No te ricordi
quele giornade,
le pasegiade,
fazevimo assiem?



Andove xe le bucole?

Andove xe le bucole*
che mi te go donà?
E adesso te me disi
"strazzòn de un calafà"!**

Andove xe l'anelo
che mi te go dona?...

Andove xe quel'abito
che mi te go donà?...

Andove xe le cotole
che mi te gò donà?...

Andove xe la siarpa
che mi te go donà?...


Risposta delle donne:

No servi che te ciacoli:
quel che te me ga dà
lo go portado tuto
al Monte de Pietà!



(*bucole = orecchini)
(**calafà = uomo di umili condizioni)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 7 Mag 2010 - 13:28

Andremo sul Carso lontano

Andremo, andremo sul Carso lontano
a bever, a bever del vino terano,
magnare, magnare el parsuto nostrano;
andremo, andremo a casa col mus!


Aneta spuzzeta

Aneta spuzzeta
la fia del spazzacamin
la ga roto la fiascheta,
la ga spanto tuto 'l vin.

Semo de l'undici, dodici, tredici
traleralà
hop la là!

Lighelo, lighelo,
lighelo che 'l xe mato!
Lo metaremo in saco,
lo butaremo in mar!


Angiolina, la bela bionda

E Angiolina, la bela bionda,
'la mezanote la va dormir. (ripetere due volte)

La buta fora i aventori,
la ciama drento el su' Giovanin. (ripetere due volte)

E vien a casa suo marito:
soto el leto xe Giovanin. (ripetere due volte)


A Nineta

Per la stagion dei brocoli
prinzipia la verdura;
Nineta, sta sicura
che mi te sposarò!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 7 Mag 2010 - 13:39

La conosudisima:

Antonio Freno

Un sabato de sera,
le diese già suonate,
xe sta commesso un fato
de grande serietà.

'Na guardia de patulia
de posto in via Crosada,
xe stada 'ssassinada
de un nostro zitadin!

Tuti lo conossiamo:
si chiama Antonio Freno,
che col coltelo in seno,
girava la cità.

Apena fato il colpo,
a Isola è scapato
e in bona fu arestato
condoto al Criminal.


Varianti:

In punto a mezanote,
co' le mani insanguinate,
co' l'anima turbata,
invan tentò a fugir.

Da Trieste ebe la fuga,
a Isola recato,
in bona fu arestato,
condoto in Tribunal.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 7 Mag 2010 - 13:44

Ara che cana cana cana

Ara che cana cana cana,
piena de busi busi busi,
chi me la cusi cusi cusi
chi me la cusi per un patacon?

Ara che cana ontolada,
ghe vorìa una savonada,
ghe vorìa 'na savonada
con tre chili de savon.


Ara 'l guarier intrepido

Ara 'l guarier intrepido,
guanta la tua bandiera,
ritorna verso sera
cantando rataplan.


Arlichin batocio

Arlichin batocio
xe orbo de un ocio,
xe zoto d'una gamba,
Arlichin comanda.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 7 Mag 2010 - 13:51

A Roma, a Roma le campane sona

A Roma, a Roma le campane sona,
i Turchi s'avizina a la marina.
Chi ga le scarpe rote se le siola,
chi ga la mula bela se consola!

El mio moroso se ciamava Sandro,
paron de l'acqua e servidor del fango,
paron de l'acqua e servidor dei pessi,
paron de la mia vita se 'l volessi!

La mia morosa me ga fato una,
che sul balcon la m'à mostrà la luna,
e mi ghe ne go fato un'altra bela:
ghe go mostrà el fradel de su' sorela!


Altra:

La mia morosa m'ha mandato a dire:
su la gradela la mi vol rostire.
E mi go mandà dir che me rincressi,
su la gradela se rostissi i pessi.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Ven 7 Mag 2010 - 14:02

A 'sta ora ti vien casa?!

A 'sta ora ti vien casa?!
Xe le diese de la sera!
Imbriago come un porco,
ti xe roba da galera!

A 'sta ora ti vien casa?!
Senza una flica né un boton?
Impegnaremo el mio capoto!
Impegnaremo l'armeron!

Lavori no ghe ne xe,
(Magari mai!)
botega no fa credenza
(No fa credenza)
Santa pazienza,
'l me fa tribolar!


A tavola rotonda

In compagnia de sete, oto mati,
che ciassi, che spassi,
senza pensar a guai!
Questa xe la vera vita
che no se mori mai!
E mai se morirà
a tavola rotonda
magnando 'l bacalà!

Del bianco moscatelo
del nero zividin,
se fussi un caratelo*
vorìa veder la fin.
La fin, la fin,
la fin se vedarà
a tavola rotonda
magnando 'l bacalà!


(*caratelo = botticella o botte che si trasporta con un carro)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da guido bighelli il Ven 7 Mag 2010 - 15:05

Andremo sul Carso lontano

Andremo, andremo sul Carso lontano
a bever, a bever del vino terano,
magnare, magnare el parsuto nostrano;
andremo, andremo a casa col mus!

Almeno anche el sofer podeva bever e no sacrificarse...
el mus tornava a casa da solo, senza bisogno de guidar!
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Lun 10 Mag 2010 - 17:08

A testa bassa, vestita in nero

A testa bassa, vestita in nero,
tuta dolente dinanzi a me passò.
Varcò la soglia del cimitero,
sopra una tomba ela s'inginochiò.

Piangeva ancora sui duri sassi,
ne colse un fiore e mesta se ne andò;
calato il velo, riprese i passi
e tra la fola si dileguò.

Passato un ano, gentile e mesta,
a mezo luto dinanzi a me passò.
Mi avicinai, le dissi "O bela!".
Le dissi "T'amo!", e le chiesi amor.

La man mi tese, mi disse: "Ascolta:
tardo il destino ci fecero incontrar!
E qui nel mondo chi amai 'na volta,
chi amavo è morto e non so più amar!".


Altre:

Inanzi la chiesa io sto a 'spetare:
una fanciulla da qui dovrà passar.
Nel cimitero la vidi entrare
e fu quel'angelo che il cuore mi rapì.


Varianti:

E su la porta del zimitero
una dona in nero
davanti a me passò.
E su la porta de l'Istituto
quel farabuto
me ga ferido el cuor!
E su la porta de l'Ipodromo
un galantuomo
ga domandà el mio amor!

E su le porte del zimitero
'na dona in nero
dinanzi a me passò.
Mi avicinai e mi disse: "Ascolta:
l'amavo, è morto
ed ora non so più amar!".
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 11 Mag 2010 - 15:20

Bati e ribati

Bati e ribati
le siole anca i tachi,
'rremengo 'sti mati
che gheto che i fa!

(variante: e quanti che i xe!).


Bela, bela, bela

Bela, bela, bela
la storiela del cifariel*
che tuto el giorno bati
sul selciato col martel.


(*cifariel = soprannome per designare l'uomo di origine meridionale)


Bela è la giardiniera

Bela è la giardiniera
e bela fra tanti fiori;
non ti ricordi, o bela,
bela, dei nostri amori?

Bela è la giardiniera
e bela fra tanti fiori;
a monte i nostri amori:
non ci vedremo più!


Altra:

...
Infelice, io t'amerò:
fino a la tomba ti seguirò!



Bela, soave e timida

Bela, soave e timida
come 'na tortorela,
con quel buchin de zùcaro
essa me par più bela.

Con quel oceto languido
che me fa sospirar;
el ziel l'ha fata nassere
perché la possi amar!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 11 Mag 2010 - 15:36

Bela, ti vidi a nassere

Bela, ti vidi a nassere,
di te m'inamorai;
ti volio bene assai,
ma tu non pensi a me
perché non m'ami più,
trale ri la là!
E màndime le mie letere,
ché siolto son da te
perché non m'ami più!

Màndime le mie letere,
màndime el mio ritrato.
I baci che m'hai dato
non li ricordo più
perché non m'ami più!
trale ri la là!
E màndime le mie letere,
ché stanco io son di te
perché non m'ami più!


Benedeta la mia mama!

Benedeta la mia mama
e anche mi che son su' fiola,
la me manda sempre a scola
perché imparo a far l'amor...


Benedeta sia tua mama

Benedeta sia tua mama
che ti fece così bela!
Assomigli ad una stela

(variante: a di una stela)
che dal cielo scendessi per me (rip. due volte).

Sei simpatica, sei vezzosa,
dal matino la fresca rosa.
Sei simpatica, sei vezzosa,
dormi.

Dormi pure, dormi felice,
dormi pure, felice dormi.
De l'amor mio non ti scordar,
de l'amor mio non ti scordar.

Quando poi serai mia sposa,
quando poi serai mia sposa,
mai lontano io ti serò,
mai lontano io ti serò.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mar 11 Mag 2010 - 15:49

Benito, Benito

Benito, Benito,
te ne ga conzà pulito:
te ne ga calà le paghe,
te ne ga cressù l'afito!

Quando "Bandiera rossa" se cantava,
zinque volte al giorno se magnava;
adesso che se canta "Giovinezza"
caschemo in tera de la deboleza!

Avanti o popolo
a la riscossa
bandiera rossa
trionferà.



Bevè, bevè compare!...

Tutti:

Bevè, bevè, compare,
se no ve mazzarò!


Solo:

Piuttosto de mazzarme,
tuto lo bevarò.


Tutti:

E fin che 'l bevarà
ghe cantaremo noi la bumbabà...


Solo:

Lo go bevudo tuto
e no'l m'ha fato mal!


Tutti:

L'aqua fa mal
e 'l vin fa cantar.
Questa è la lege

(variante: la regola)
che seguono gl'italici:
alzano i calici
e svodano 'l bicèr!



Bionda, o bela bionda

Bionda, o bela bionda,
bionda sì,
bionda sì,
bionda sì,
la mora no!

Bionda, o bela bionda,
bionda sì,
bionda sì,
bionda sì,
la mora no!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Ricordi

Messaggio Da Coce il Mer 12 Mag 2010 - 10:55

La ultima canzon "Bionda la Bela Bionda me ricordo ben e anche quel che la cantava, el iera un veceto anzian sempre vesti' in bianco e le scarpe bianco - maron che doveva esser de moda co lui iera giovine, el iera conosu' come "Negus", el caminava col suo baston in Via Conti- Piazza Perugino, el se fermava ogni tanto e el se meteva cantar la sua canzon battendo el tempo in terra col suo baston. Grazie del ricordo. Ciao Coce Very Happy
avatar
Coce
terzo uficial

Numero di messaggi : 89
Data d'iscrizione : 15.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da borin il Mer 12 Mag 2010 - 11:32

Coce ha scritto:La ultima canzon "Bionda la Bela Bionda me ricordo ben e anche quel che la cantava, el iera un veceto anzian sempre vesti' in bianco e le scarpe bianco - maron che doveva esser de moda co lui iera giovine, el iera conosu' come "Negus", el caminava col suo baston in Via Conti- Piazza Perugino, el se fermava ogni tanto e el se meteva cantar la sua canzon battendo el tempo in terra col suo baston. Grazie del ricordo. Ciao Coce Very Happy
me lo ga descritto mama, ela lo ciamava Tacè, perchè el zontava , per dar el ritmo della musica, Um-ta-cè Um-ta cè e ai tempi de mama el cantava nelle corti, e i ghe butava qualche soldin.. e anche mama me contava che el bateva el tempo col baston.
Mi no go rivado a vederli..
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mer 12 Mag 2010 - 11:33

Grazie a ti Coce par la nota folkloristica che te ne gà riportado: xe bel saver che ghe xe chi ancora conserva 'stì ricordi de'i tempi andai.

Ciau, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Mer 12 Mag 2010 - 11:36

Grazie anca a ti borin par 'stò ulterior ricordo: te vedi, del testo de 'na canzoneta popolare pròpio tera tera quanti bei ricordi che salta fora? Me fà 'sai piazer!!!!

Ciau, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 13 Mag 2010 - 11:56

Bionda, petènite

Bionda, petènite,
fate la riga in banda;
el general comanda,
comanda 'l batalion.

Bionda, petènite,
fate la riga in mezo;
cosa te vol de pezo
de un misero calafà?

Bionda, petènite,
fate la riga in banda,
se Toni te la dimanda
no stàghela molar!

Biona, petènite,
fate i burloni*,
che vegnerà toni
e te farà balar.


Variante:

Bionda, petènite,
fate la riga in banda,
se 'l vecio te domanda
se 'l vecio te domanda.

Bionda, petènite,
fate la riga in banda,
se 'l vecio te domanda
dighe de no.


(*burloni = letteralmente: cilindri, rulli, ma qui usata in senso di "riccioli a cavatappi")

Bòbolo, bòbolo

Bòbolo, bòbolo, bòbolo*
mostra fora i corni!
Te butarò sui copi:
'l babau te ciaparà!


(*bòbolo = chiocciola)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 13 Mag 2010 - 12:01

Bon giorno, signor prinzipe

Bon giorno, signor Prinzipe,
la vardi che bel usel:
lo go trovà ferido
sui muri del castel.


Bona sera, siora Lùzia

Bona sera, siora Lùzia,
cossa fe su quel balcon
con quel vecio brontolon
che 'l ve tira zò la scùfia?
Bona sera, siora Lùzia...


Braghete pipeta

Braghete pipeta,
la bela camiseta,
la siarpa de seda
le scarpe col "scric"!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da borin il Gio 13 Mag 2010 - 12:02

Fabiana ha scritto:

Bòbolo, bòbolo

Bòbolo, bòbolo, bòbolo*
mostra fora i corni!
Te butarò sui copi:
'l babau te ciaparà!


(*bòbolo = chiocciola)
a mi de picia i me gaveva insegnado:
Cagoia, cagoia,
meti fora i corni
se no te meterò sul tetto
e el diavolo te magnerà


per adesso xe le cagoie che me magna le dalie..
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 13 Mag 2010 - 12:15

Cagoia, cagoia

Cagoia, cagoia,
meti fora i corni!

(variante: mostra fora...)
Te buterà sui copi,
babau te ciaperà!


Ed all'inverso:

Goiacà, goiacà,
time rafo i nicor!

(variante: stramo rafo...)
Te toburò sui pico,
bauba te rapecià!



Cambièghelo, sughèghelo

Cambièghelo, sughèghelo,
metèghelo sul sol,
ché 'l nostro Gigeto
el ga bagnà el linziòl!

(variante: el ga sporcà...).


Caminando nel giardino

Caminando nel giardino
t'incontrai in bianco velo,
come un angelo del cielo
ti presenti inanzi a me.

Vieni, dileta,
è giunta l'ora,
è giunta l'ora
di fare l'amor!

Senza di te, o dona amata,
io mi strugo ne la vita,
la mia pace è già smarita:
sofro e piango dal dolor!


Variante:

Passegiando nel giardino
vi trovai un fiorelino
bianco, rosso e verdolino
che si presenta inanzi a me.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 13 Mag 2010 - 12:18

Borin gà scrito:
"a mi de picia i me gaveva insegnado:
Cagoia, cagoia,
meti fora i corni
se no te meterò sul tetto
e el diavolo te magnerà
"

difati se te vardi el post dopo ghe xe anca la tua version e anca quela dita par riverso.

Ciau, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 13 Mag 2010 - 12:34

Camino e camino

Camino e camino,
son le finestre chiuse
e a riveder non posso
la bela inamorata.

Domando ai vicini
se l'àno veduta:
"(E) ma quela che tu cerchi
è morta e soterata!".

Camino e camino,
arivo al zimitero
(e) domando al sagrestano
dove xe la mia bela.

Lui mi risponde:
"Là soto quei cipressi

(variante: Là dov'è quei...)
là troverai la fossa
de la tu' inamorata".

Camino e camino,
arivo a la fossa:
"O Ida mia, sei morta
e io sto per morire!".



Cantè, balè, Nineta

- Cantè, balè, Nineta
fin che sè de maridar.
- No voio balar né rider,
ché 'l mio cor xe passionà!

- Cantè, balè, Nineta
fin che sè de maridar.
- El mio ben xe andà in guera:
chi sa quando 'l ritornerà!

- Cantè, balè, Nineta
fin che sè de maridar.
- Che 'l torni o che no'l torni,
el mio ben sempre 'l sarà!

San Jacomo a Compostela
i lo portava a sepilir,
con vintiquatro torze
i lo portava a sipilir.


Cantèghela, subièghela

Cantèghela, subièghela,
che el Carneval xe qua!
E co sarà Quaresima
le pute pianzerà!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Fabiana il Gio 13 Mag 2010 - 12:46

Canto degli internati a Katzenau

Sull'aria del "Tram de Opcina":

Al ventinove giugno
che noi semo partì
direti per l'Italia
e po i ne ga tradì.
Arivai a Linz
cossa ne ga tocà?
Con nostro gran ramarico
a Katzenau i ne ga internà.

Apena ciolti in nota
de quele autorità,
posade e gamele,
tuto i ne ga dà.
Preti e frati
gavemo là trovà
e giovanoti beli
in grande quantità.

Gavemo tuto el comodo
per 'ndar a pasegiar,
el parco e la ceseta
p'andar perfìn pregar.
Fra tante robe bele
una no xe de bon:
ogni sera senza zena
ne toca 'ndar paiòn!

La matina cafè nero
per merenda i ne ga dà,
per pranzo risi e checa
e checa in quantità;
per zena the russo,
aqua sporca in verità,
e questo xe sta tuto
quel che l'Austria ne ga dà!
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dizionario de la canzone triestina

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum