Trieste Variètè.

Pagina 4 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Lun 7 Dic 2009 - 20:09



El zoto Faustin.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da guido bighelli il Lun 7 Dic 2009 - 22:36

Sicome son stà colpì dela beleza de sta balerina parigina, me son 'ndà a documentar su internet/cabernet e, devo dir che se pol leger una storia 'ssai interesante su sta dona:
Cléopatra Diane de Mérode, famosa con il nome d'arte di Cléo de Mérode (Parigi, 27 settembre 1875 – Parigi, 17 ottobre 1966), è stata una ballerina francese.
Nata da nobile famiglia belga e figlia di artisti (il padre era un pittore), fu avviata alla danza in giovane età presso la scuola dell'Opéra national de Paris, dimostrando buona attitudine alla disciplina. Il suo debutto avvenne appena undicenne.
In breve il successo le arrise, e la sua bellezza e grazia divennero un solido punto di riferimento per le donne francesi, che ne imitarono stile e modo di vestire. Posò come modella per diversi artisti, tra i quali Toulouse-Lautrec ed Edgar Degas.
Celebre fu la sua relazione segreta con il monarca Leopoldo II del Belgio, ribattezzato nei salotti di Europa Cleopold. Cleo morì a Parigi ed è sepolta nel cimitero di Père Lachaise.

Cleo in abiti di scena
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mar 8 Dic 2009 - 17:24

Bonasera Guido,
grazie par el bel regalo che te ne gà fato, 'ndando a aprofondir la storia di questa artista francese: xe sempre interesante saver qualcosa de più su persone o fatti che, in qualche modo, vien citadi in te'l forum.


Grazie ancora, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 16:38

...Il cinema dilaga. Ovunque c'è un magazzino che si presta ne nasce uno, e giù, per qualche soldo appena, alla portata di tutte le tasche, drammi storici, comiche e, ogni mercoledì (chissà perché non un altro giorno), perfino le "serate nere" riservate ai soli uomini, con interventi chirurgici e scenette erotiche in cui, fra le braccia nude e caviglie nudissime, si vede l'orinale sotto il letto. Films sempre più lunghi e più scemi. E proprio quando stanno nascendo Josephine Baker e Greta Garbo, anche se la gente non sa ancora chi sono. La gente corre a far la fila al Cine Music-Hall Mondial di San Giacomo, l'unico in "edificio proprio", all'Edison di via del Torrente, al Belvedere di via Udine, al Marconi di via Rossini, allo Spina di via dell'Acquedotto, all'Orfeo, all'Iris e al Réclam. Una continua ressa per vedere pellicole dal titolo "L'Epopea di Napoleone", "Gli Apaches di Parigi", la "Vita di Mosè" e il "Romanzo di un fantino", piangendo e godendo têtê a têtê coi vicini di panca. Ma intanto il teatro si difende, eccome! Per il pubblico fino - tipo caffè alla turca - "La Gheisa", "Lo zingaro barone", "Il cavaliere della luna", il "Birichino di Parigi", la pantomima acquatica del Circo Bisini e le opere liriche al Verdi; per il meno fino - caffè moka - l'operetta inglese, protagonisti solo maschi, da far mettere in dubbio la mascolinità di qualcuno; e per quello grosso, infine - caffè alla napoletana - le canzonette del concorso organizzato dal Circolo Excelsior. Distinzioni di gusto, di classe e ... di caffè.
Nasce l'Eden in Acquedotto, già destinato alla prosa con esito fallimentare, e primo vero varietà, solo varietà, e che varietà, su un palcoscenico autentico di teatro, con camerini per gli attori ecc., mentre in sala funziona il servizio di ristorante dalle 20 in poi, e ... si può fumare! Cliente affezionatissimo certo Zeno Cosini, figlio d'arte di Italo Svevo, che ogni sera va lì apposta per fumarsi l'ultima sigaretta.
Siamo nel 1908, poco dopo la nascita a Trieste del primo Café-chantant, e questo tipo di locale è già superato. A Napoli, si dà "Turlupineide", di Renato Simoni, con Ferravilla nella parte di Tecoppa; all'Eden, una completa dozzina di numeri di varietà con in finale la commedia con ballo. E non siamo che all'inizio. Ben gli sta al Café-chantant, dove non potevano entrare le donne senza compromettere la loro onorabilità. E non è che l'ininizio! Il cinema avanza. Nello stesso anno anche il carnevale si sente minacciato da esso e manda in strada una sfilata di carri da capogiro, che però è solo un finire in bellezza: Baccanale romano - Cavalcata dei Mauri - I gentiluomini del '600 - La comitiva Réclame con lancio di vasetti di cacao ...marca "I due vecchi".

Chi xe colpa del mio mal?
Le notolade, le notolade.
Chi xe colpa del mio mal?
Le notolade de carneval.


Altri carri: Il Bucintoro - Bragozzo ciosoto - Nerone. Che tempi! Il culmine della belle-époque stradaiola triestina.
Joyce, novello Ulisse, prende lezioni di canto dal maestro Romeo Bartoli, direttore del Coro dei Madrigali, e debutta in qualità di primo tenore nel quintetto dei "Maestri cantori".

Singing and singing
a merry air
learn out of the window golden hair
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 16:41



Locandina di uno dei due primissimi cinema, ancora allo stato sperimentale.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 16:43



Ed ecco una locandina dell'altro cinematografo.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 16:47



Una locandina del Biofono e Thaumatografo, primo cinema non sperimentale (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Schmidl")
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 16:51



Cine Music-Hall Mondial di San Giacomo, primo edificio in proprio.
(Questa imagine la gavevo zà postada 'na volta par contentar un utente che zercava foto de cine de 'na volta.)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 16:55



Un programma del'"Eden Gran Tabarin" a Milano.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 16:58



Il cine Volta, già in via Oriani.
(Anche questa foto la gavevo zà postada par le stese ragioni de quel'altra.)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 17:01



Da un programma del Teatro Varietà Eden direzione Windspach.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 18:24

... 1909. le cocottes incominciano a perdere quota. Al Rossetti, la Compagnia di operette di Carlo Lombardo dà "La vedova allegra" per la prima volta in italiano. Lehàr, made in Austria tipo esportazione. All'Anfiteatro Minerva, all'aperto, la Compagnia di canto e prosa Melidoni in "Un'agenzia di matrimonio", commedia in tre atti di E. Giorgi, e varietà. In Italia, dopo quello di Colantuoni, imperversano gli spettacoli di campanile: Pisaneide, Colombeide, Turineide. Ma il cinema avanza e guadagna. Al Volta, in Barriera Vecchia, Tom Mix col suo cavallo bianco Toni.
1911. In Italia, da qualche parte, varietà "Senza filo" di Rota e Brusa. A Napoli, la rivista "Tripolineide" e "Dall'aja alla baja" di Silvio Zambaldi. Gea della Garisenda canta "Tripoli, bel suol d'amore". A Roma debutta Anna Fougez con "Vipera" e "Addio mia bella signora". A Trieste debutta Cavallini col suo fantoccio Pipetto, e arriva la Compagnia Città di Milano. Iniziano le avventure di Max Linder.
1912. "Quo Vadis?", primo kolossal cinematografico, della durata di tre ore. All'Eden, per la direzione di Ernesto Windspach e con l'Orchestra triestina diretta dal maestro Mueller, si programma:

- Billi, marcia forzata;
- "Eva" di Lehàr, valzer;
- Cleo Miranda, canzonettista e trasformazioni;
- La Bella Lorena, divetta:
- The Amati, ciclisti comici;
- The Jansly's, giochi icariani;
- Les Fusters, danze acrobatiche;
- Cleo de Merode, divina;
- Alfredo Capaldo, melodista;
- "Saltarello", pantomima comico danzante;
- Eden - cinema.


Il cinema ha raggiunto il teatro e fa numero di attrazione a sé. E quindi ora come chiamarlo, il varietà: avancine, avanspettacolo o ... avantreno? Il Café-chantant, debole di carrozzeria, incomincia a dargli strada: la polizia arriva tardi e si limita a contestare. Anche perché si sta montando il kolossal dei kolossal della cinematografia, a quattro piste. Produttore e regista è Piero Fosco, al secolo Giovanni Pastrone. Il soggetto e le didascalie di "Cabiria" sono di Gabriele D'Annunzio che, inseguito dai creditori è arrivato fino a Parigi e così, beata l'ora, coi quattrini che riesce sempre a ricavare da quello che fa e non fa, si rimette in quota. Interpreti del film i collaudati Italia Almirante Manzini, Letizia Quaranta, Umberto Mozzato, e debuttante Bartolomeo Pagano, uno scaricatore del porto di Genova, che diventerà una miniera d'oro con il nome di Maciste affibiatogli sempre dall'immaginifico. Ammazzalo che muscoli! Di fronte ai quali, come meravigliarsi che l'Eden si scrolli di dosso il varietà, per darsi tutto al cinema, e che il varietà, per non essere del tutto sfrattato, si aggrappi alle cariatidi poppute che reggono la sua porta in strada?
Il teatro si fa chiamare "Il minimo", e occupa frettolosamente un magazzino in Acquedotto per riunire le membra sparse della prosa, del canto e dell'arte varia intorno a una compagnia a sezioni di guitti, quella veneziana di Vittorio Bratti. La Compagnia indice un concorso per una commedia inedita in un atto, e si trasferisce al Fenice per rappresentare le tre prescelte, fra le quali c'è "Il letterato Vincenzo" di Umberto Saba. Sì, sì, proprio del poeta. La cui commedia come va a finire? Con quegli attori, quel pubblico e un interminabile dialogo a due, si può immaginare come. Fattostà Saba, col caratterino che ha, si arrabbia, e dopo qualche anno scoppia ...
Siamo nel 1914 e scoppia la guerra. La guerra porterà lutti e sacrifici, ma anche altra voglia di divertirsi, per non pensarci su, a chi è rimasto a casa. Tagliati i ponti con l'Italia, paese nemico, Trieste per quanto riguarda lo spettacolo dovrà arrangiarsi da sola, e in palcoscenico saliranno gli artisti locali, dapprima come dilettanti e poi ... così e così.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 18:27



Una locandina del Teatro Eden (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Schmidl").
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 18:31



Locandina del Teatro Minimo per una rappresentazione di prosa della Compagnia di Vittorio Bratti (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Schmidl").
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Mer 9 Dic 2009 - 18:35



Altra locandina del Teatro Minimo per uno spettacolo di varietà in cui compare Cavallini (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Scmidl").
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 17:06

... A Trieste, il varietà diventa avanspettacolo quando il cinema allungando sempre più la durata dei films, ormai può far spettacolo da solo. Siamo ancora lontani dalle file per vedere pellicole americane come "Il sentiero del pino solitario" e "S. Francisco", ma si è già imposto alle masse per diversi motivi, fra i quali c'è il basso costo del biglietto, l'ingresso continuato, l'andamento del racconto che può essere seguito da chiunque, al massimo, se è analfabeta, con l'aiuto di un vicino compiacente che gli legge le didascalie.

- Cosa c'è scritto?
- Il conte Francesco aveva capito che...
- Cosa aveva capito?
- Non si sa. La frase è seguita da puntini. Lasciami guardare...


Zittii e proteste. Insomma, il cinema aveva il difetto di essere muto. Per cui, di fronte al suo silenzio appena appena turbato dal ronzio della macchina di proiezione, qualcuno poteva anche innervosirsi, farse ciapar de la spiza de gola. Bisognava dunque trovare qualcosa per ovviare all'inconveniente. E cosa, se non il pianoforte che era lì a portata di mano? Fu così che il cinema si prese al servizio lo strumento musicale caro al cuore, con un'opzione su Chopin, Mendelssohn e compagni per, a seconda della scena, accompagnarla con il pezzo dolce, grave, drammatico o pimpante. Con l'aiuto per le scene avventurose, di un tamburello, una raganella o i gusci delle noci di cocco. A imitazione del teatro, con il rumorista dietro le quinte o in orchestra. Appunto. Da far pensare che la musica concreta del poi, per intenderci quella alla Jhon Cage, sia nata come idea proprio da lì.
A suonare il pianoforte nei cinema di Trieste erano perlopiù delle donne, ma anche qualche uomo che poi si affermerà nel varietà come direttore d'orchestrina e compositore di canzoni e musichette: Giorgio Ballig, Romeo Borsatti, Carlo Franco, Sommeregher, Ettore Kessisoglu, Mario Capellan e Meniconi. Ma il pianoforte solo non durerà molto: prima un violino, poi due violini, poi un contrabbasso e... ecco pronta un'orchestrina in piena regola, che suona prima, durante e dopo la proiezione, commentando il film e concertando da sola negli intervalli. Di conseguenza, la gente c'è, il film c'è, il palcoscenico c'è o se ne improvvisa uno, ed ecco che il cinema-varietà è bell'e fatto. Basta aggiungere alla pellicola un romanziere o una romanziera, affiancargli un duetto, impostare un condensato di operetta in cui compare il buffo e la soubrette, e chiudere con un numero di destrezza e una farsa, per arrivare alle fatidiche due ore di intrattenimento, che acquisteranno un favore mai visto prima. Spettacolo per tutti i gusti e le età. Restano come generi a sé, il cinema solo, il teatro solo e il circo; ma che vita è quella loro, accanto ad un mostro simile?
Ritorniamo indietro, a rastrellare ancora qualcosa sui personaggi del varietà.
1902. Nasce Emilio Hinsenkamp, allievo di Antonio Illesberg, prima violinista e poi pianista, a soli quindici anni nell'orchestra di Cavallini all'Eden, autore delle musiche delle operette "Il marchesino Cocò", "Olanda" e "Fonsi".
1903. Adolfo Leghissa, eccentrico tuttofare, suonatore di chitarra e corista al Verdi, si unisce a un finto francese trapezista e gira il mondo facendo l'uomo serpente.
Edoardo Scarpetta, a Napoli, mette in scena "Il figlio di Jorio" e D'Annunzio, impermalito per la satira alla sua "Figlia", gli intenta causa per plagio. Però! Perché non farsi piuttosto una risata?
Gandolin, al secolo Luigi Arnaldo Vassallo, pubblica "La famiglia de Tappetti":

- Papà, ho anche appetito: comprami una ciambella.
- Mangiare a digiuno fa sempre male.

- Papà, me li fai vedere i ruoli organici?


Al Filodrammatico, serata di trasformismo con Marbis (Marcello Rabis) e Fatima Miris. Debutto di Mario Verdani.
Nasce Menotti Fulvio, che sarà meglio noto come Fulvio Menotti.
Nasce Nino D'Artena, al secolo Giacomo Pellegrina, che sarà la bestia nera di Cecchelin.
Nasce Anita Orizona, al secolo Hussak, dalle qualità artistiche discusse, soubrette prima di operette e poi di riviste, poco in palcoscenico a Trieste, perlopiù in giro per il mondo.
1907. Al Filodrammatico, sei conferenze con proiezioni di Luigi Barzini sulla guerra di Manciuria. Vede la luce Lilia Carini, in prosa Lia Corradi, al secolo Liliana Nàccari. Chiude per ragioni di sicurezza il Filodrammatico, dove ha preso fuoco la pellicola "Presa di Roma".
1908. Al Music-Hall Mondial di S. Giacomo, già solo cinema, entra qualche numero di varietà. Cantano Rodolfo Pillin detto "muso de fiepa", e Delia Viviani detta "napa".
1909. Nasce Marcella Battelini, futura diva della casa cinematografica americana Fox, per due anni in vacanza a Hollywood.
1910. Nasce Jole Silvani, al secolo Niobe Quaiatti, e l'anno dopo Giuseppina Monopoli, in arte Emanuelita.
1911 A Torino "Addio giovinezza" commedia di Camasio e Oxilia.
1912. Alberto Catalan mette insieme un complesso di cantanti e suonatori popolari - oggi si chiamerebbe folk - e incide i suoi primi dischi in dialetto triestino con lo pseudonimo Alberto del Monte. I personaggi da lui interpretati, Gigi Lipizzer e Miha Malz pitor de pena e de penel, sono i più famosi fra quelli del settimanale umoristico "Il marameo".
L'onorevole Podrecca, fratello del ben più celebre marionettista Vittorio, viene espulso dal partito socialista perché sorpreso a teatro in abito da sera. Ogi, ara!
Nasce Marinella, detta anche Nella Mary, al secolo Fontanot.
Lyda Borelli interpreta il suo primo film, "Ma l'amor mio non muore".
1913. Al Teatro Minimo, sezione arte varia, si esibisce per la prima volta Cavallini, al secolo Angelo Capellan, come ventriloquo, col fantoccio Pipetto, in compagnia di suo fratello Mario alle prese con un teatrino di marionette.
Dario Rosandri, col nome di Dario Marini, fa il melodista napoletano al Gambrinus.
Alla Società Filarmonica Drammatica salgono in palcoscenico professionisti e signore della buona società per dar vita a "L'immenso", biribissaio in tre atti, prosa e versi di Fedoro Tizzoni, musica di furtiva provenienza. Biribissaio non da "Sussi e Biribissi" di Collodi junior, ma dalla voce toscana "grande quantità" o "successo strepitoso". O non piuttosto da biribisso, gioco romano che nel '700 si giocava al ridotto della Scala di Milano per finanziare gli spettacoli? Attori chiamati alla ribalta e bis a non finire. Che tempi! La haute triestina che dà spettacolo per beneficienza. Altro che oggi gli Istituti previdenziali e gli Enti comunali tutti con la mutria! In ogni caso, meio el tacon che 'l buso resta.
Al Famigliare, in Acquedotto, la Compagnia comica di Carlo Fiorello con Anna Carpi, al secolo Czerwinsky, e Luciano Luciani nella farsa "In pretura" dell'Ottolenghi. A S. Giacomo nasce Carlo Carli, al secolo Nolda.
Al Music-hall Mondial, la Compagnia di Amedeo Guidotti, con Ettore ed Emilia Cappelletti, dà tre rappresentazioni di prosa al giorno. Al Minimo, impresario Angelo Curiel, recita Amalia Micheluzzi. Al Fenice, il Circo Manetti col formidabile domatore Schneider e 29 leoni. In verità i leoni erano in partenza 30, ma uno era stato venduto al Circo Krateyl che agiva al Politeama Rossetti. All'Eden, attrazioni internazionali: i ginnasti Picchiani (Italia), i 6 Peres, equilibristi (Italia) e Arturo Lipinski con i suoi 40 cani (Italia). Ma c'era pure Gaspare Castagna. Quello sì, che faceva l'avanspettacolo sul serio! Dal palcoscenico, come in uso a Parigi, si rivolgeva all'uno e all'altro degli spettatori in prima fila, con gli occhioni sgranati nel faccione, mai scurrile, e improvvisava:

Questa barba, caro signore,
mi dovete fare il piacere,
consegnatela al mio barbiere
che vi ci posso raccomandà.
Ah, ah, ah...


Quella testa che avete in collo
qui si merita gran riguardo
se volete c'è qui un biliardo
una partita poteta fà.
Ah, ah, ah...


Sciochezzuole, amenità semplici semplici, cui riccorreva anche Primo Cuttica che, vestito da goffo fantaccino, fanfarone e piantagrane, raccontava le disavventure sue e dei suoi commilitoni:

E quel furbo di Pontoni
rubò allora al farmacista
una bottiglia bene in vista
credendo che fosse di champagne
mentre...


Ultima modifica di Fabiana il Ven 11 Dic 2009 - 17:11, modificato 1 volta
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 17:23



Alberto Catalan nelle vesti di Miha Malz, pitor de pena e de penel (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Scmidl").
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 17:27



Una canzone del 1929 di Emilio Hinsenkamp.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 17:30



Alberto Catalan nelle vesti di Gigi Lipizzer (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Schmidl").
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 17:35



Adolfo Leghissa con il suo teatrino di Marionette (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Schmidl").
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 17:38



Cine Massimo, in Barriera Vecchia.
(Anche 'stà foto la gavevo zà postada in te l'ocasion che gò zà dito ieri).
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 18:04



Una locandina del Teatro Famigliare, poi Alfieri, in cui compare la coppia Pillin - Belfiore (Trieste, Civico Museo Teatrale "C. Schmidl").
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 18:07





Pieghevole di "L'immenso", biribissaio in 3 atti.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 18:14



Gaspare Castagna cantava: Questa barba, caro signore... (collezione Marialieta Verchi).
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Fabiana il Gio 10 Dic 2009 - 18:17



Manifesto della "Compagnia Stabile Triestina" diretta da Carlo Fiorello.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trieste Variètè.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 11 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9, 10, 11  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum