TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Pagina 13 di 13 Precedente  1, 2, 3 ... 11, 12, 13

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Lun 4 Ott 2010 - 17:33



Riva del Sale, si chiama così la riva della "Darsena" presso la stazione ferroviaria (che fu costruita sul sito di antiche saline), così chiamata perché vicina al molo che aveva lo stesso nome.
Su questa riva c'erano gli I.R. magazzini di deposito del sale, che veniva trasportato dalle saline dell'Istria a mezzo di apposite barcaccie che approdavano al molo di questa riva.
Biancheggia sulla sinistra l'edificio della allora nuova Pescheria, costruito nel 1878.
(Collezione Willy Devescovi)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 5 Ott 2010 - 11:54



La parte alta dello stretto e tortuoso vicolo ancora innominato che dalle pendici di Chiadino porta alla sommità del colle.
Sulla destra modestissime case d'operai che giornalmente scendevano in città a piedi per recarsi al lavoro. Il colle, dapprima scarsamente abitato, vide affluire un numero rilevante di abitanti con la costruzione (all'inizio del Novecento) delle case popolari dell'Istituto Comunale Abitazioni Minime. Il nuovo quartiere assunse la denominazione di San Luigi.
(Collezione Willy Devescovi)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 5 Ott 2010 - 12:01



All'inizio del Novecento la parte iniziale di "via del Tintore" ha assunto la denominazione di "Largo Santorio Santorio", il grande scienziato capodistriano, scopritore del metabolismo.
La via del Tintore prendeva nome da una tintoria che si stabilì nel 1785 nelle adiacenze di questa via appena nata, di cui era proprietario un certo "Giuseppe da Udine".
Sulla sinistra si diparte la via di Farneto, che conduceva direttamente al bosco omonimo.
(Collezione Willy Devescovi)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 5 Ott 2010 - 12:11



L'ingresso dell'"Usina Comunale del Gas", eretta dal Comune nell'anno 1864, quando reputò conveniente per la propria azienda la produzione e la fornitura del gas liberandosi dal monopolio di una Società francese, la prima che fosse arrivata a Trieste e che agiva sin dal 1846, con una piccola "Usina" a monte del Giardino pubblico.
Nella foto si notano le numerose ciminiere delle distillerie che producevano il gas dal carbon fossile.
L'opificio occupava la valle che un tempo costituiva il verziere della città, da cui la denominazione di Broletto.
(Collezione Willy Devescovi)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da borin il Mar 5 Ott 2010 - 12:23

Fabiana ha scritto:[justify]
a sinistra, l'attual via Ginnastica e a destra, la casa col canton curvo, xe dove che iera la macelleria Rocco! xe ancora el nome sora..
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 5 Ott 2010 - 12:41



Una scenografica inquadratura della casa d'angolo con la nicchia del Crocifisso che dà nome alla minuscola piazzetta alla confluenza dell'"erta di Rena" (sulla sinistra, alle spalle), della via di Donota che scende verso Riborgo e della stretta via sulla destra che prende nome dallo stesso Crocefisso.
Davanti all'antica immagine lignea ardevano in perpetuo alcuni lumini ad olio, alimentati dalla devozione popolare.
La casa che ospita la nicchia è costruita a "gheffo" per rubare un po' dell'avaro spazio fra le strade.
(Collezione Willy Devescovi)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 5 Ott 2010 - 12:42

Grazie Borin per i tui sempre cortesi e pronti contributi.

Ciau, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 5 Ott 2010 - 12:50



Piazza della Borsa alla fine dell'800, con il tram a cavalli e i lampioni a gas eretti dalla Usina francese ancora nel 1846. I marciapiedi sono difesi dall'intemperanza dei cavalli da una lunga serie di colonette. Alla "fontana del Nettuno", costruita dal Mazzoleni nel 1752, le popolane della vicina Cittavecchia attingono acqua dalle avare cannelle, trasportando la "mastela" in bilico sulla testa, protetta dal cèrcine.
In fondo al Corso, sulla destra si nota il breve largo della piazzetta di San Giacomo, che immette in Riborgo.
(Collezione Willy Devescovi)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 5 Ott 2010 - 12:59



La via dell'Istria, aperta nel 1775, incomincia subito dopo il piazzale della chiesa di San Giacomo e andava ad incontrare la strada regia che conduceva nell'Istria.
In questa immagine, il tratto sotto i cimiteri con il bivio che portava a sinistra verso il macello, costruito nel 1852 su progetto dell'ing. Giuseppe Bernardi.
La cappella dell'allora nuovo cimitero cattolico fu dedicata a Sant'Anna in memoria di una antica chiesetta che era intitolata a quellsta santa e che sorgeva in cima ad una sterile collina trovantesi sul terreno che poi venne convertito nell'attuale necropoli.
(Collezione Willy Devescovi)
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da guido bighelli il Mer 6 Ott 2010 - 17:01

Brava Fabiana, sempre bel e interesante el tuo lavor!
Mi legio tuto e ciucio anche qualche foto...robo insoma!
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Gio 7 Ott 2010 - 7:39

"Roba", "roba" pur tranquilamente: te me fà solo che piazer!!!

Ciau, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 13:30

(C.V.) dell'Asilo

Le fu posto tal nome perché conduce/va(?) all'Asilo infantile situato al capo superiore della stessa. Fondato per deliberazione del Comune assunta il 26 maggio 1852 e aperto nel novembre 1855 in un edificio eretto a tale scopo sempre dal Comune.
Nel 1870, per iniziativa dei due benemeriti cittadini Dr. Giorgio Nicolich e Cav. Castiglioni, venne introdotto nello stesso, l'allora nuovo, sistema "Fröbel", che aveva il fine di sviluppare le facoltà fisiche ed intellettuali dei fanciulli a mezzo dell'istruzione intuitiva. L'Asilo era capace di accogliere 300 fanciulli. Aveva una cucina, un orto e ogni necessaria suppellettile.
Il capitale di fondazione di questo Asilo, costituito da doni e lasciti fatti da benemeriti cittadini, al 31 dicembre del 1881 era il seguente:

fiorini 20.200 Rendita austriaca in argento al 78%, eguale a fiorini 15.756; fiorini 4.300 Rendita austriaca in B.N. al 77%, eguale a fiorini 3.311; fiorini 0.800 Prestito civico del 1855 a f. 126, eguale a fiorini 1.008, per un totale di fiorini in contanti 20.075.

Questa via si stacca da quella chiamata Brainek (ora via dei Verzieri) sulla sommità di Rena e sbocca in quella di Montuzza (ora via Giuseppe Rota).
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 14:08

(C.N.) dei Bachi (ora via Guido Brunner e via Ugo Polonio)

Fino intorno alla metà del Settecento c'erano nelle adiacenze di questa via appositi locali nei quali alcuni industriosi cittadini allevavano i bachi da seta che nutrivano con le foglie delle vicine piantagioni di gelsi (vedi via dei Gelsi) per cui alla via che si andò formando ne rimase il nome.
Questa via iniziava all'angolo "della fu Caserma Dobler", attraversa le vie dell'Acquedotto, Chiozza e Farneto e andava a sboccare in quella del Boschetto.
Il tratto della via dei Bachi, fra quella di Chiozza e quella del Boschetto, venne aperto e regolato attraverso i fondi di Vito Ventura, nel 1853.


Ultima modifica di Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 15:17, modificato 1 volta
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 15:09



(Collezione Willy Devescovi)

Angolo sud-ovest della "bella piazza quadrilatera" del Ponte Rosso. A destra si nota il palazzo del sig. Felice Genel, che fu costruito nel 1876 dall'architetto Antonio Bacichi, sull'area prima occupata da un basso caseggiato di proprietà dei Rossetti. "Sulla Piazza del Ponte Rosso si tiene mercato di frutta e ortaglie di seconda mano". L'immagine, degli inizi del Novecento, mostra un campionario di vigorose "venderigole" e di "breschizze" (contadine slave del Carso), che giornalmente scendevano dall'altopiano con i panieri carichi di ortaglie delle campagne carsiche.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 15:16



(Collezione Willy Devescovi)

Importante avvenimento al cantiere San Marco: scende in mare una delle più moderne unità dell'i.r. Marina da guerra austriaca. Il cantiere ha ripreso in pieno la propria attività dopo esser stato "muto e deserto da ben 10 anni"; infatti, dopo la morte di Giuseppe Tonello, fratello del fondatore, la proprietà era passata ad un consorzio di azionisti che dovettero cessare l'esercizio "causa la mancanza di commissioni e la poca concordia di vedute nei cointeressati".
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 15:26



(Collezione Willy Devescovi)

In seguito al prolungamento della via del Boschetto verso il colle di San Luigi, sotto il bosco dei pini realizzato da Bartolomeo Biasoletto e all'orto botanico dedicato allo stesso, si formò questo largo denominato Campo San Luigi, intorno al quale sorsero piccole e modeste case.
Nella foto, scattata negli anni precedenti la prima guerra mondiale, un gruppo di scolari con larghi cappelli di paglia e le cartelle di fibra. Le scuole più vicine erano quelle di via Kandler e di via Giotto, che gli scolari raggiungevano a piedi.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 15:33



(Collezione Sergio Busdon)

Sul vasto piazzale ferroviario che alla fine dell'Ottocento ha già assunto una precisa configurazione, si notano i bassi magazzini costruiti nell'ambito portuale. Essi formano un solo corpo con gli impianti ferroviari e verranno gradualmente sostituiti da edifici sul tipo di quelli già esistenti nella parte a mare.
In primo piano si notano i fastigi della vecchia galleria ferroviaria ormai abbandonata e il nuovo viale Miramare con gli alberelli appena piantati.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 15:43



(Collezione Willy Devescovi)

Dalla radice del molo San Carlo sta per prendere il mare il piroscafo "Trieste", della Soc. di Navigazione "Istria - Trieste", diretto a Grado.
I piccoli e comodi piroscafi della Società svolgevano un importante servizio di trasporto costiero di passeggeri e merci. Si noti l'intensità del movimento intorno al battello; i passeggeri di prima classe già sistemati sul ponte superiore, dove la ruota del timone è ancora a cielo aperto.
I piroscafi per l'Istria erano dotati d'una cambusa e d'una sala da pranzo, accessibile ai soli passeggeri della classe più elevata.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 16:55



(Collezione Willy Devescovi)

La zona di Santa Maria Maddalena Superiore, ai margini del nucleo abitato di via del Veltro, fra il 1904 e il 1905, durante i lavori di costruzione della galleria per la nuova linea ferroviaria dei Tauri.
La costruzione di questa via ferrata consentì alla città e al porto di completare il proprio collegamento con i paesi dell'entroterra europeo e di far defluire rapidamente le merci che il traffico marittimo riversa giornalmente dai lontani paesi d'oltremare.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 17:06



(Collezione Willy Devescovi)

La via San Giusto, vista dalla via dei Navali, all'incrocio tra la via proveniente dalla valle di San Michele e quella di Montecucco che si apre sulla destra.
Con il nome di Montecucco era conosciuta da remotissimi tempi la sommità del colle di San Michele.
Sulla destra è da poco sorta una elegante palazzina dalla linea neoclassica, mentre la schiera di case sulla sinistra cela le mura orientali dell'ex "giardino del capitano".
In fondo alla strada si notano i bastioni del castello di San Giusto.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 17:18



(Collezione Willy Devescovi)

Il nuovo ponte girevole, costruito nel 1858 all'inizio del Canale grande, che congiunge riva Carciotti con la via della Stazione, un tempo denominata "della Posta vecchia" e quindi "Riva delle poste", giacché fin dal 1798 l'ufficio postale si trovava in questa via, precisamente in tre stanze a pianoterra della "Casa Paximadi", che si nota sulla destra.
La riva venne allargata e rettificata dopo la costruzione della strada ferrata e la definitiva chiusura del Cantiere Panfilli.
L'immagine è del primo Novecento.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 17:24



(Collezione Willy Devescovi)

Le stupende baie di Grignano e di Sistiana sono diventate da qualche decennio meta di una ristretta cerchia di bagnanti e di visitatori.
Gli impianti turistici e balneari sono ancora allo stato pionieristico, con baracche e pontili di legno, le stradine interne in terra battuta, ma i posti sono straordinariamente affascinanti e attraggono irresistibilmente i triestini della borghesia abbiente.
Le rare visitatrici, in questa immagine del 1908, sfoggiano abiti ricchi ed eleganti.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 17:34



Il maestoso edificio della Caserma grande, originariamente fatto costruire da Maria Teresa, nel 1769, ad uso di civico ospedale e convertito nel 1785 da Giuseppe II per l'acquartieramento dei soldati di guarnigione.
Allora il "civico nosocomio" venne collocato nell'antico vescovado sotto San Giusto e trasferito nel 1841 nel grande edificio sotto Chiadino.
"Nell'adattare ed ampliare l'edificio per la nuova destinazione, ebbero a rinvenirsi [...] due lapidi sepolcrali romane che furono allora inserite nel muro del primo cortile della caserma stessa e poi trasferite nel 'Civico museo lapidario' ove presentemente si trovano". La prima era dedicata a Publio Clodio Chresto; l'altra era stata eretta da Floria Ilara per sé e per il marito Lucio Vibio Pollione.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Fabiana il Mar 4 Gen 2011 - 17:40



(Collezione Sergio Busdon)

Lo specchio d'acqua della Sacchetta come si presentava nell'ultimo scorcio dell'Ottocento, folto di piroscafi ormeggiati ai "fari".
In primo piano si notano le strutture lignee del "Bagno Militare", riservato ai dipendenti delle forze armate, con il rettangolo che delimita la zona di nuoto, l'alto trampolino e le tende da sole.
Nel 1909 verrà ricostruito dalla parte esterna del Molo teresiano.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: TS - descrision ed origine dei nomi de qualchiduna de le sue vie, androne e palazi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 13 di 13 Precedente  1, 2, 3 ... 11, 12, 13

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum