el carneval

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

el carneval

Messaggio Da brico il Lun 1 Feb 2016 - 0:27

Salve, e ghe semo denovo, dopo Pasqua e Nadal xe tornado el santissimo carneval, come significato dela parola tanti disi che la vien de "carnem levare" a mi no me bati,dato che no esisti festa più importante del carneval per magnar,bever e far monade (a carnevale ogni scherzo vale) penso che xe più giusto "carnem valere),giorni quando che se podessi far de tuto ( o quasi),Ben bon.fin qua ghe semo. Parlando con un nostro carissimo conossente Inglese gò scoperto che in Inghilterra no i gà el carneval come el nostro.Una svelta cucada in internet e gò scoperto che el carneval vien festegiado nei paesi a magioranza catolica, i protestanti e altri gà altre feste che noi stemo "importando", bon carneval a Tuto el forum
Brico
avatar
brico
primo uficial

Numero di messaggi : 249
Data d'iscrizione : 06.12.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: el carneval

Messaggio Da brico il Lun 1 Feb 2016 - 14:53

..............andando avanti col discorso se trova anche a fine carneval una specie de bancheto prima de cominciar el periodo de Quaresima el banchetto de carne levare. Fine dele feste, nei secoli indrio regole sai rigide in materia de comportamento e de alimentazion durante la Quaresima,abolizion dela carne e tanto altro......... e alora ognidun xe libero de interpretar la parola carneval come che vol.Mi preferisso questo

Nel Carnevale si esalta la carne (parte corporale), da cui deriva anche l’espressione: Carnem Valere, ovvero elevare la carne, dove tutto è concesso. La Chiesa Cattolica scese ad un compromesso: poteva partecipare al Carnevale chi fosse poi disposto ad osservare un periodo di digiuno di quaranta giorni prima di Pasqua. Da qui il motto “Carnem Levare”, cioè dire addio alla carne nel periodo della Quaresima. Tutto ciò cozzava con il principio della festa, la quale propugnava il principio del “Semel in anno licet insanire”, ossia “una volta l’anno è lecito festeggiare”. La locuzione latina tradotta letteralmente, significa una volta l'anno è lecito impazzire ("uscire da sé stessi").Questa locuzione è legata ad una sorta di rito collettivo che ricorre in molte culture, soprattutto occidentali. In un ben definito periodo di ogni anno tutti sono autorizzati a non rispettare le convenzioni religiose e sociali, a comportarsi quasi come se fossero altre persone. Si tratta di un rito liberatorio che permette ad una comunità di prepararsi in modo gioioso all'adempimento dei propri normali doveri sociali. Ancora oggi si dice: “A Carnevale ogni scherzo vale”, ed è rimasto il concetto della festa legato a questa sorta di permissivismo. Molte persone hanno questo desiderio sfrenato di impazzire di uscire fuori dagli schemi, di fare quello che non farebbero nei restanti giorni dell’anno. Sarà forse perché non si sentono liberi? Forse si sentono schiavi di qualcosa o di qualcuno e non hanno durante l’anno il coraggio e la possibilità di vivere una libertà morale o spirituale?
Brico
avatar
brico
primo uficial

Numero di messaggi : 249
Data d'iscrizione : 06.12.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: el carneval

Messaggio Da sum culex il Lun 1 Feb 2016 - 18:44

Mi personalmente no go problemi. Che sia el periodo de carneval o po' quel de quaresima me comporto e magno sempre nel stesso modo come in tuto el resto del ano. Considerè ,che in sto periodo, ormai de quaresima, go l'aniversario de matrimonio (54 ani) e anche el mio compleano (no ve digo i ani se no el forum me buta fora Twisted Evil Twisted Evil , ma voi forfsi lo savè zà, almeno circa).
ciao
sum culex
avatar
sum culex
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1113
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : foto/piante/bricolage
Data d'iscrizione : 15.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: el carneval

Messaggio Da brico il Mar 2 Feb 2016 - 16:15

sum culex ha scritto:Mi personalmente no go problemi. Che sia el periodo de carneval o po' quel de quaresima me comporto e magno sempre nel stesso modo come in tuto el resto del anno.
sum culex
................per fortuna che adesso qua no spetemo le feste per incoconarse,ma no sai tempo indrio i nostri genitori (no tuti) spetava le feste per magnar un poco de carne,el pollo iera una roba de siori,basta pensar che dopo la prima guera nella ricca America una promessa eletorale iera questa:
Herbert Hoover nel 1929, per farsi eleggere alla presidenza degli Stati Uniti, usò lo slogan "Un pollo in ogni pentola"........................
el gà vinto le elezioni.Mia Mama (del 1920,ancora tra de noi) me contava che un pollo iera roba de grandi ocasioni.......... adesso de magnar (qua) no ne manca,però gavemo perso altri valori.Gavemo guadagnado nel cambio?????????????????
Brico
avatar
brico
primo uficial

Numero di messaggi : 249
Data d'iscrizione : 06.12.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: el carneval

Messaggio Da sum culex il Mer 3 Feb 2016 - 18:23

Per el piazer del magnar (robe che piasi de più) forsi sì, me per la salute (grassi, vitamine ecc.) forsi, anzi probabilmente, no.
Pensa che mia nona, che xè morta un pochi de giorni dopo che me son sposà, iera del 1869 e mio papà del 1888 e el ga tirà  crachi nel 1956 co mi gavevo 17 ani. Ma de qulità de robe de magnar no me ricordo che gavessimo mai parlà.
ciao
sum culex
P.S.: Per favor, no stè far le some dei ani, altrimenti savè quanti ani che go e me dispiaseria che per via dela mia veciaia me butè fora del ('Osmiza') Arca di Noè. Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
avatar
sum culex
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1113
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : foto/piante/bricolage
Data d'iscrizione : 15.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: el carneval

Messaggio Da brico il Gio 4 Feb 2016 - 22:07

sum culex ha scritto:Per el piazer del magnar (robe che piasi de più) forsi sì, me per la salute (grassi, vitamine ecc.) forsi, anzi probabilmente, no.

sum culex
:
...................................giusto,ma no volevo parlar solo del magnar, ma anche dela perdità de valori che una volta se ghe dava ale feste (anche se iera stretamente ligai al magnar).............. finido Carneval veniva la Quaresima,cole sue restrizioni anche nel magnar. El giorno de Pasqua riprendeva,festa grande,se sentiva la primavera e de matina bonora le done portava a benedir el sal,i ovi duri,le pinze,la geladina un poco de tuto........ apena le tornava a casa grande merenda,seguida de un pranzo de lusso,Pasqueta tuti a magnar fora,una specie de picnic de tuti............ oggi,se anche sentimo le feste come rito no le sentimo più come atesa per magnar de tuto e de più.Ogni giorno dal lato cibo xe festa grande se paragonado a pochi decenni indrio....................
Brico
avatar
brico
primo uficial

Numero di messaggi : 249
Data d'iscrizione : 06.12.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: el carneval

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum