Co ierimo putei

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Sab 10 Gen 2009 - 13:04

Piu o meno mezo secolo fa, ( più + che - ) in via Pagliericci 2, drio el campo de balon de S.Giovanni se nato “el più bel picio de Trieste e dintorni”, come che diseva sempre mia mama, (forsi za quela volta no la vedeva sai ben!!).
Ricordi de quel posto no xè che ghe ne go tanti perché son andado via de là che iero ancora picio, gavevo 5 anni, però quei pochi i me xè rimasti impressi.
Me ricordo nel giardin dela casa, iera una bela vasca che a mi la me pareva grande come quela dela piscina Bianchi, con in mezo una fontanela fata con le piere del Carso e pasavo ore a vardar ‘sti peseti de tuti i colori che mio papà el portava bastanza spesso sempre dei novi, perché iera i gati che ogni tanto, se no iera nisun a casa, i vigniva a far merenda.
Sto giardin el iera bastanza grande e in fondo, proprio difronte ala casa gavevimo el “gloriet”, con un per de scagni e un tavolo de piera, coverto da un cespuglio o un albero, no me ricordo tanto ben, che el lo coverzeva, e el iera talmente fisso de foie che co pioveva podevimo star soto senza bagnarse. Quela volta no ne ocoreva el condizionator per star freschi d’estate. L’unico problema iera i “elicotteri” che là i li ciamava musati! grandi e afamai!!
Soto de noi se vedeva un grande prà del comprensorio del manicomio con dentro un per de cavai che pascolava e, in fondo dela strada el campo de calcio. Mio papà che el tifava per el S. Giovanni (e el se vardava le partide a sbafo!!) e ve posso asicurar che iera meio dela television.
In un canton de ‘sto giardin gavevimo anche una picia caponera. Nissun podeva andarghe dentro, solo mio papà con un baston in man, perché iera un gallo che el ghe saltava dosso a tuti quei che “sconfinava”. Mia sorella e mi spetavimo sto momento perchè papà, visto che anche lui ghe piaseva far el “paiazo” (come suo fio) el ne fazeva rider ogni volta che el bazilava con sto gallo che no ghe lasava cior i ovi.
Ma el ricordo più bel xè sta quando in famiglia xè rivada una cuciola de pastor tedesco. Mi gavevo 2 o 3 anni, e ancora desso me ricordo de sta bala de pei che, da quel giorno la xè diventada la mia compagna de zoghi. Son cresudo con ela (forsi per quel i me disi che son un “fiol d’un can”). I preti disi che anche le bestie ga un’anima. Se xè vero alora sta cagna i la ga fata santa perché la pazienza che la gaveva con mi iera incredibile.
Sul canton del muro de cinta, ghe iera come un picio pergoleto tondo, che ne serviva per veder chi sonava la campanela del porton; se pol dir che za quela volta gavevimo el “videocitofono”. Anche là me piaseva sai star e “ciacolavo” con la gente in strada. Quasi ogni giorno passava de là un vecio con un careto con sora una grande bote tirado da un mus, sto mato el bastonava sta povera bestia in difficoltà perché iera salita, e el me fazeva venir un nervoso!! e alora corevo in casa per contarghe a mia mama; no so cossa e come che ghe spiegavo el fatto, ma ela ogni volta, vedendo sta sniesola rabiada, la rideva de gusto.
Adesso che penso a quel periodo me torna in mente diversa gente che stava de quele parti, e me li ricordo bastanza ben. Come la “dona nera”, la ciamavo cussì perché la iera sempre vestida de nero, e la andava a far iniezioni per le case (e mi gavevo TEROR de ela!!), go sempre presente quela volta che la xè venuda a casa nostra per farme una puntura. La doprava un ago che, per mi, el iera grosso come un fero per far la calza!!! Dopo iera la dona del latte con el buiol in metalo che la se lo portava sule spale e la travasava el late doprando una specie de caziul con in zima un “bicer” streto che la lo tociava dentro e la tirava su un quarto de late ala volta. E che bon che el iera, el saveva fin de late!!
In sto giardin gavevimo anche un per de vide che coverseva una parte del vialeto e a mi me piaseva sai passar soto sta “galeria”, un picio ortisel e un bel albero de ciliegie che el faseva quele ciliegie bianche e rosse, booone, dolci, grandi……..e con “l’amico”.
Po’ co andavimo in piaza a cior el tram per andar in centro cità per mi iera festa perché me metevo sempre vizin el tranvier e vardavo tuto quel che el fazeva (za quela volta gavevo ste idee bislache!!) e no me saria mai mosso de la.
Un ultimo ricordo xè quel del primo giorno de scola.
Per mi xè stà un poco traumatico, trovarme in mezo a tanti fioi, no iero abituado, ma me xè passà presto, iera meio lori che la mia cagna, almeno i me rispondeva. Ricordo con piazer el maestro, un omon alto che in principio el me fazeva paura, ma el iera cussì cocolo che el ne ga subito conquistà a tuti.


Adesso la casa i la stà ristrutturando perché el comun el fa un centro per disabili. El giardin no esisti più, i ga messo un per de capanoni de de plastica, de tuto el verde che iera xè restà solo un do stechi de lavarno, niente al confronto de quela volta! sul “prà dei cavai” i ga costruido tempo fa due case del Lloyd che scondi tuto e sofiga sta casa, anche el muro de cinta in piera i ga butà zo e i lo ga fato de cemento. Che tristezza!
Pecà.
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da traiber il Mar 13 Gen 2009 - 22:32

Giacomin ha scritto:
la “dona nera”, la ciamavo cussì perché la iera sempre vestida de nero, e la andava a far iniezioni per le case (e mi gavevo TEROR de ela!!), go sempre presente quela volta che la xè venuda a casa nostra per farme una puntura. La doprava un ago che, per mi, el iera grosso come un fero per far la calza!!!

E bon che el saria sta solo grosso, ma el iera anche sempre spuntado.Me ricordo ancora de Silva, la siora dele ponture del nostro rion. La te rivava a casa con sta scatoleta de lata piena de aghi de varie misure,e la la meteva a boir sul gas per disinfetarli,perchè prima de venir de ti la gaveva za pasado i culi de tuto el rion. No iera miga usa e geta e nianche "pic indolor", e ogni volta che la te sponzeva te sanguinava el daur; ma no perchè la te becava una vena,ma perchè propio la te sbregava per infilzarte sta specie de scrapel che ela insisteva a ciamar ago. Ma d'altra parte cosa te vol pretender,col steso ago la fazeva centinaia de ponture e credo ben che el se spuntava....
Questo sucedeva cinquanta ani fa.No crederè, ma mi ancora ogi se go de far una spota son terorizado,anche se più de qualche volta me xe capitado che l'infermiera me ga dito:- la se pol tirar su le braghe.- perchè spetavo no savendo che la me gaveva za sponto.Ma cosa te vol, xe sti schok che te resta de fiol......

traiber
alievo de coperta

Numero di messaggi : 42
Data d'iscrizione : 12.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da borin il Mer 14 Gen 2009 - 6:04

No steme dir a mi, che quela volta el dotor gaveva dito che me gavessi rinforzado una cura de iniezioni , che per boca no saria stado istesso: calcio, ferro e fegato, alternando i giorni...un mese che dopo no podevo sentarme. Chissà come adesso co i fa iniezioni no se senti o quasi e po i te sbusa nela spalla.
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Mer 14 Gen 2009 - 6:38

traiber ha scritto:
......No crederè, ma mi ancora ogi se go de far una spota son terorizado,

Mah, mi fin poco tempo fà no rivavo trovar un'infermiera che la coressi più svelta de mi bounce Very Happy Very Happy

desso son diventà vecio e xè za un per de volte che le me gha brancà e tirà zo le braghe pale ..... per farme la sponta..... cativeriosi :lol!: :lol!:
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da dan68 il Mer 14 Gen 2009 - 8:24

Caro Gacomin, go scoverto che semo nati nel stesso rion! Mi go vissudo i primi quatro ani de vita in Rotonda del Boscheto, in quela casa che xè sora el BiraBora. Oviamente no go propio tantisimi ricordi, ma quei pochi xè ben stampai in testa. La prima roba che me vien in amente xè l'odor de bira che alegiava spesso là intorno, quando che la Dreher iera 'ncora verta e funzionante. Pasavo un mucio de tempo a vardar dela finestra dela camera i muletti che manovrava sti enormi bancai de botilie su e zò pel cortil dela fabrica; ghe gavevo anca dado un nome: no so perché per mi el muletto iera el "controlìto" Very Happy . Po' me afascinava, nele giornade de bora, vardar i movimenti de quei enormi papagai che iera sule ciminiere, ve ricordè?
Altro ricordo: l'incendio de Monte Valerio. No so che periodo che iera, ma mi, mia mama e mio papà, una sera, ierimo in cusina cola luce distudada a vardar sto spetacolo (un poco inquietante) de sto fogo che caminava su pe'l monte.
Coi mii noni, che i vigniva tenderme ogni giorno perché i mii lavorava tuti dò, 'ndavo far qualche caminada là intorno: in boscheto, opur più lontan in giardin publico. La roba che me piaseva de più iera però 'ndar con mia nona in Campo Primo Magio (che 'desso no savessi gnanca più dir 'ndove che xè...), e no perché sto posto me piasessi in particolare... Ma là ghe iera el relito de un vecio camion, butà fra l'erba in t'un canton: e mi iero inamorà de quel camion, e ogni volta volevo strasinar mia nona a tuti i pati la dentro a veder sto rotame ruzinì!
Ciau.

dan68
terzo uficial

Numero di messaggi : 51
Località : Tivoli (Roma)
Occupazione/Hobby : No tuto ma de tuto (squasi...)
Data d'iscrizione : 13.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Mer 14 Gen 2009 - 13:18

El Campo Primo Maggio el xè vizin dove te abitavi, el se trova in Salita di Longera, praticamente 300 metri +/- dalla rotonda del Boschetto. Adesso dovessi eser un campo de calcio..... ma no son del logo e te digo per "sentito dire" Very Happy

Xè bel che te se ricordi tute ste robe, mi, più de quel che go scrito ..... nisba, praticamente go comincià "bagolar" co son rivà a S.Giacomo Rolling Eyes bah.... che tempi Very Happy
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Lun 9 Feb 2009 - 19:17

GRANDE LELLA Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

te spetavo Wink Very Happy Very Happy

Me dispiasi ma quà facine che manda basi no xè :rol: perchè se no i ne ciapa per pig pig Rolling Eyes ma va ben losteso bounce bounce bounce

Strabacioniiiii
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Fabiana il Sab 11 Apr 2009 - 14:33

Giacomin ha scritto:
Ma el ricordo più bel xè sta quando in famiglia xè rivada una cuciola de pastor tedesco. Mi gavevo 2 o 3 anni, e ancora desso me ricordo de sta bala de pei che, da quel giorno la xè diventada la mia compagna de zoghi. Son cresudo con ela (forsi per quel i me disi che son un “fiol d’un can”). I preti disi che anche le bestie ga un’anima. Se xè vero alora sta cagna i la ga fata santa perché la pazienza che la gaveva con mi iera incredibile.

Quasi ogni giorno passava de là un vecio con un careto con sora una grande bote tirado da un mus, sto mato el bastonava sta povera bestia in difficoltà perché iera salita, e el me fazeva venir un nervoso!! e alora corevo in casa per contarghe a mia mama; no so cossa e come che ghe spiegavo el fatto, ma ela ogni volta, vedendo sta sniesola rabiada, la rideva de gusto.

Adesso che penso a quel periodo me torna in mente diversa gente che stava de quele parti, e me li ricordo bastanza ben. Come la “dona nera”, la ciamavo cussì perché la iera sempre vestida de nero, e la andava a far iniezioni per le case (e mi gavevo TEROR de ela!!), go sempre presente quela volta che la xè venuda a casa nostra per farme una puntura. La doprava un ago che, per mi, el iera grosso come un fero per far la calza!!!

Caro Giacomin, gò estrapolado del tuo raconto - che gò leto tuto con 'sai gusto (me piasi tropo sti ricordi e ti te lo sà) stè tre frasi in particolar, parché ogniduna de lore le me gà fato vignir in amente qualcosa.

Scuminziemo co' "la bala de pei", bel ricordo e, in questo caso, i preti gà rajon: anca i nostri compagni a quatro zate i gà, senza ombra de dubio, un anima e, no xe che "i la gà fata santa par la pazienza..."
Semplizemente la te voleva ben e, quei xe amici che i te aceta proprio cusì come che te son!

Mi me ricordo de un can "Eco" ch'el jera un labrador, lo gò conosudo co' gavevo poco più de tredisi ani, in Strada dei Friuli, quela che la porta là del "Faro della Vittoria" indove ghe 'nadavo ogni dopopranzo co' 'na mia amica parchè proprio squasi soto el faro - dala parte sinistra 'ndando verso Greta - ghè jera 'na botega magnativa e drento ghe lavorava do bei putei: uno me piaseva a mi e l'altro a sta mia amica; alora se metevimo sentade sul mureto difronte ala botega e là stavimo ore e ore a spetar che i vignisi fora o par porta 'na spesa o par altro.
Sul canton de sta botega magnativa - tra ela e el faro - ghe jera, nò sò se'l ghe xe 'ncora - un vicolo con qualca vila. In una de stè quà abitava Eco e, co'i lo lasava libero - el gaveva anca un picio zardin, ma star sempre là el se stufava e i paroni, pur tratandolo ben, no' i gaveva tropo tempo per starghe drio e, quel tipo de can, se sà, el gà bisogno de continue dimostrazion de afeto - el gà scuminzia a vignirne vizin e dopo un fià de tempo el gà scuminzià a meterse sempre vizin de mi. Cò me spostavo no'l me molava de un paso e la sera - prima de tornar a casa - lo portavo dai sui paroni parché se nò el sarìa vignudo con mi e, con mia mama, no' jera proprio el caso.
Un zorno (me ricordo che lavoravo in t'un negozio de vestiti in P.za Poteroso) in te la pausa de pranzo, inveze che 'ndar a casa - abitavo in Greta - gò voludo menar mio papà a conoserlo e cò el me gà visto, come al solito no'l me voleva più molar. Alora ghe gò dito a papà de compagnarne par un toco e po' el lgavesi dovudo portar indrio, parché mi dovevo tornar sul lavor. Sto can no'l gaveva guinzaglio visto ch'el vigniva solo che con mi e nò jera pericolo ch'el se movesi via dele mi gambe, alora papà se gà cavado la cinghia dele braghe e el ghe gà fato come 'na spezie de guinzaglio. Cò semo rivai sul canton del via del Cisternone, ma dala parte destra dela strada, ghe gò dito a mio papà de tignirlo par ben che mi sarìa 'ndada in t'el bar che jera difronte sul canton dela via del Cisternone, co'la scusa ghe gavevo de 'ndar in bagno: " Intanto che mi son in t'el bar, ti te scuminzi a tornar indrio par menarlo a casa sua." e cusì gavemo fato.
Mi jero in t'el bagno de sto bar che tuto in t'un sento un gran casoto: zente che zigava, careghe che se ribaltava e via andare; vegno fora del bagno e vedo Eco ch'el zirava come mato torno tuti i tavoli continuando a nasar de quà e de là: par farla curta, el xe rivado a scamparghe a mio papà (e sì ch'el jera forte) e dato ch'el me gaveva visto andar drento in stò bar el gà traversado la strada come un fulmine el se ga butà contro la porta a vetri e el me stava zercando; in conclusion, papà ghà dovesto cmpagnarme fin sul lavor spetar fora con lù almeno un'oreta fin quando Eco, visto che nò vignivo fora, mogio mogio el se gà lasado menar a casa, El gavarà gavudo zà a quei tempi un 9 ani - no'l jera proprio zovine - ma quando un zorno son 'ndada par ciorlo - jera ormai zà un tre ani che el me gaveva adotada - i paroni i me gà dito che i lo gaveva fato soprimer no' sò par quala razon, ma mi nò me lo desmentegherò mai! De alora, spezie dopo sposada, gò gavudo sempre 'na fraca de animai, me dispiaseva co'i moriva - spezialmente l'ultima cagneta - parchè nò li podevo più veder nè cocolar e gnanca farme cocolar de lori, ma me li imagino tuti insema in t'un posto fato apositamente par lori che i cori e i zoga liberi e felizi.

Dopo te parli de un povero museto e dela bastonade ch'el ciapava, e te rivi squasi in fondo disendo 'na parola che nò la me vigniva più in amente de tanto tempo oramai: "sniesula", solo che mi la gò sempre conosuda come "sgnésula": me la diseva sempre papà, "la mia sgnèsula" e jera come ch'el me disedi "la mia cocola".

Po' te parli de 'na DONA NERA dela quale te gavevi paura, ma almeno ti te gavevi paura de 'na persona relale, che oltertuto la te fazeva anca le sponte! Inveze sìa mi che mio fradel gavevimo 'na paura mata dela "Man de Fero", parchè, fata la prima rampa de scale per vignir zò de casa mia, ghe jera 'na picia finestrela 'sai in baso e la dava in t'el cortil interno, in particolare se vedeva el "teto" de "Toni el caligher" ch'el gaveva el sò casotin nel'amezato, visto che se se sporzevimo ghe jera el pericolo de far un salto de zinque piani, mama se gaveva inventado la storia dela "Man de Fero", cioè che la gavesi podudo saltar fora - anca se la finestrela fusi stada serada in quel momento - e guantarne. Difati mi e mio fradel ghe pasavi davanti de corsa ma zircospeti, nò parchè gavesimo gavudo paura de cascar, ma gavevimo 'na fifa boja de sta "Man de Fero"; Xe pasadi tanti ani, ma te pol credarme se te digo che 'ncora deso gò 'na vivida vision de come me la imaginavo in alora.

Gò scrito mezo romanzo, perdoneme!
Ciau a tute/i, con simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Sab 11 Apr 2009 - 16:20

Grazie mula Very Happy xè bel leger sti ricordi de vita vissuda Very Happy


Ultima modifica di Giacomin il Sab 11 Apr 2009 - 18:10, modificato 1 volta
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da margherita il Sab 11 Apr 2009 - 17:35

Gavè parlado della "donna nera", la xe vignuda anche de mi cò iero picia a farme le sponte e me ricordo che iero ogni volta tutta sudada e come la se avicinava con l'ago cussì indurivo la gamba e ovvio anche el muscolo della cu...a e ela la me strofinava con l'ovatta imbevuda de alcool e la me diseva "tien molo, tien molo, no indurir"e zachete rivava la sponta e ogni volta vedevo qualche stela.
Adesso me son ricordada i la ciamava "siora Meri".
avatar
margherita
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1101
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : pittura musica libri
Data d'iscrizione : 27.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da borin il Sab 11 Apr 2009 - 17:53

a mi per farme paura i me parlava del "omo col saco", una specie "omo nero" che passava col saco e portava via i fioi cattivi. E i fazeva la vose del omo col saco, bassa cupa.. e mi gavevo paurra....
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da margherita il Dom 12 Apr 2009 - 9:58

Anche mi la sentivo ogni tanto.........e alora disevo "omo saco nooooo, bona Ita" Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
margherita
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1101
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : pittura musica libri
Data d'iscrizione : 27.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da borin il Lun 17 Ago 2009 - 16:50

le classiche foto delle elementari, qualcheduna la conossi anche altri forumisti
prima elementare

no xe la nostra maestra, che se stava operando, ma una supplente che me iera poco simpatica
.
In terza semo cola maestra:
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Lun 17 Ago 2009 - 17:07

Ma ti quala te son? Very Happy

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da borin il Lun 17 Ago 2009 - 19:10

una dele più pice...
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da nonapicia il Mar 18 Ago 2009 - 13:09

Mi son nata a Roian, nela cosidetta "Villa Rocco" che in effetti in origine iera una villa che mi pensavo che la fussi stada dei parenti de una maestra che insegnava a scola mia. Po in seguito la casa xe stada inalzada de due piani e i ga afità i quartieri. Noi stavimo in secondo pian e gavevimo un picio pergolo dove che mia mama me fazeva ciapar aria in carozella co gavevo pochi giorni, son nata in giugno, soto iera tanti giardini quanti iera le famiglie che abitava in quela casa, ognidun gaveva el suo con tanti alberi de fruti. Noi gavevimo un nespolo e un figher e mio papà gaveva piantà un picio pesco che un anno fazeva una pesca gialla e un anno ghe ne fazeva due e sempre bele e grosse. Mi no vedevo l'ora che le vignissi fora, perchè mio papà le divideva tra noi fioi, ierimo in tre. Però un anno el nega fregà : xe vignuda una mia cuginetta dal'Austria e per dover de ospitalità gavemo dovudo rinunciar al'unica pesca che iera quel'anno. Ela, la cugineta austriaca, no la conoseva proprio le pesche!
avatar
nonapicia
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1897
Località : Trieste - Venezia Giulia - Italia
Occupazione/Hobby : star in pase, far qualche foto e leger
Data d'iscrizione : 11.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Ospite il Mar 18 Ago 2009 - 15:20

Nonapicia scrivi
Ela, la cugineta austriaca, no la conoseva proprio le pesche!

Forsi bisognava spiegarghe che se tratava de persighi.... Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da nonapicia il Mer 19 Ago 2009 - 16:40

aurio1 ha scritto:Nonapicia scrivi
Ela, la cugineta austriaca, no la conoseva proprio le pesche!

Forsi bisognava spiegarghe che se tratava de persighi.... Very Happy

forsi te ga ragion...... Twisted Evil
avatar
nonapicia
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1897
Località : Trieste - Venezia Giulia - Italia
Occupazione/Hobby : star in pase, far qualche foto e leger
Data d'iscrizione : 11.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da guido bighelli il Mar 11 Mag 2010 - 20:49

Qualche giorno fa sbisigavo in un cassetin, anzi casseton, e go trovà un mucio de foto che no se se ricorda gnanche più che le esisti...bon ve sburto sta qua dela scola elementare de via Donadoni. El maestro se ciamava Stocchi e me ricordo ancora 'desso del suo righel a sezion quadrata...
Me ricordo che con noi iera anche dei muli 'ssai più grandi che, povereti, no gaveva podù 'ndar a scola perchè i iera istriani e i gaveva dovù scampar de là.
Coreva l'anno 1949!



Provè indovinar chi che son...
avatar
guido bighelli
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1630
Località : Bergamo
Occupazione/Hobby : tuto e gnente
Data d'iscrizione : 11.06.09

http://tacomaco40@gmail.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Fabiana il Mer 12 Mag 2010 - 9:22

Par mi te son quel muleto vistì de ciaro ala sinistra del maestro, se no' te son quel, alora te son el terzo de la seconda fila: quel con la maja a striche.

Ciau, sempre con tantisima simpatia, Fabiana.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Mer 12 Mag 2010 - 14:16

Facile: sula prima te son la prima sentada sul terzo banco, sula seconda te son drio la maestra sula sua sinistra ....cossa go vinto?

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da nonapicia il Mer 12 Mag 2010 - 14:19

Cussì facile iera?????
avatar
nonapicia
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1897
Località : Trieste - Venezia Giulia - Italia
Occupazione/Hobby : star in pase, far qualche foto e leger
Data d'iscrizione : 11.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Giacomin il Mer 12 Mag 2010 - 14:21

nonapicia ha scritto:Cussì facile iera?????

eh, mi per le mule go ocio.... Laughing Laughing Laughing

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da nonapicia il Mer 12 Mag 2010 - 14:50

anche per le mulete....
avatar
nonapicia
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1897
Località : Trieste - Venezia Giulia - Italia
Occupazione/Hobby : star in pase, far qualche foto e leger
Data d'iscrizione : 11.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Fabiana il Mer 12 Mag 2010 - 15:23

Visto che gavè scuminzià me zonto anca mi con quatro foto de cò jero picia. Ti Giacomin te le gà zà viste (anca altri), parché le gavevo postade anca de un'altra parte, parciò te son tajà fora de l'indovinel!



In asilo, in V.lo San Fortunato (Greta).



In colonia a Banne.
avatar
Fabiana
comandante

Numero di messaggi : 3354
Località : Tirano
Occupazione/Hobby : un po' di tutto
Data d'iscrizione : 10.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Co ierimo putei

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum