Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:11

EL CANAL

In questo vecio, vecio e grande mondo
che de Trieste no conossi l'orma,
te se pol dimenticar de tante robe
e creder che sia 'l mondo la tua casa.

Ma se te cori in zerca del tuo cuor,
ecolo là, ligà con una corda
ale piere del Canal, fra do barchete,
che ' l se dondola e 'l speta
che el suo paron ritorni
a farghe una careza de lontan,
tropo lontan.....


Ultima modifica di Giacomin il Mer 14 Dic 2011 - 7:52, modificato 1 volta

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:11

PIAZA SANT'ANTONIO NOVO E VIA PONCHIELLI

Quando che la campana me ciamava
de Sant'Antonio, che iera mezogiorno,
la me diseva "Cori,cori a casa,
che mama za ga preparà la tola.
Lassavo 'l giardineto coi sui zoghi.
chè dopopranzo ?ndar dovevo a scola.

Rifazo quela strada anche a sta ora
che mezogiorno xe passà de un toco,
ma la campana in cuor sempre me sona
e la me disi ormai che resta poco.
Passo davanti ala casa dele bisse
e inconto un putelin che cori a casa:
e più le bisse sul porton se ingropa,
più me se ingropa 'l cuor e 'l ziga "Mama!"

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:12

BARCOLA

Quante tociade,muli ai topolini,
quante ridade!
Quante nudade per 'rivar ai travi,
quante dorade!
E per no perder ale cinque 'l tran
quante sudade!
E nel rimorcio, dal DIN fin a Roian,
che sbatociade!
Ma ormai l'inverno xe rivà nel cuor,
che refolade!
No xe più istà, no xe più gnanche autuno,
robe passade.
E le tenere foie mie de primavera
no xe tornade.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:13

SCALA DEI GIGANTI

El sol e l'ombra passa carezando
scalini e antri ricamai de piere
dela Scala dei Giganti su per l'erta
come i cavei de un grande mostro orendo
che inghioti i auti cola boca spalancada.
Li go saltai a due a due de picio,
rampigai li go de grande a un a un,
e 'desso tanto xe che no ghe vado,
tropo me pesa 'ndar per tante scale.
Ma de tanto in tanto 'l cuor solo soleto
se ciapa su,credendo che no vedo,
e'l svola verso 'l sol su pei scalini:
ma ormai xe morto 'l salice piangente
che con un picio sufio 'l dondolava tuto
come le vele dele barche in golfo.
E pensando de rivar fin a San Giusto
me trovo inveze sospeso a metà strada,
con tanta voia de rivar in zima,
ma dopo in zo me zuca la paura
de no trovar,su in alto dele scale,
quel muleto che soridendo 'l speta
de zogar a balon con mi e 'l mio cuor...

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:13

SAN LUIGI

Daghe le piade
a quel balon
in quel campeto
de San Luigi.
Zoghi de fioi.
el sol che sbrova.
tombole in tera
ginoci sgrafai.
Sfiladi xe i ani
davanti de mi:
no xe più 'l campeto
andadi xe i fioi.
Epur se ghe penso
ale robe passade,
'l balon no xe più
ma resta le piade.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:14

PIAZA UNITA' DE CARNEVAL

Corè, fioi, corè, xe 'l vostro zorno,
feghe ciapar paura ai colombini,
e feve corer drio de vostra mama
che no vol che se sbreghi i costumini.
Godè 'l momento, podè dimenticarve
del futuro che ve speta 'l zorno dopo,
quando ve acorzerè, finido 'l zogo,
che 'l futuro xe bel perchè futuro.
Ma 'ndando in zerca de quel che xe stà,
dopo che quel che sarà xe stà,
solo un presente te dà un baso in fronte,
sempre fradel, sorela, amante e mama
quando che nel tramonto che se indora
te vedi 'l mar che col ciel se incontra ancora
tra i due pennoni che te speta ancora
a rampigarte sule statue
ancora.
Corè fioi, corè, xe 'l vostro zorno,
Piaza Unità xe sempre là, granda e cinina,
come un amor che quanto grande 'l sia no sa.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:14

IN ZIMA A MOLO AUDACE DE NOTE

Impizite. Distudite.
Impizite. Distudite.
Fra de lore lontane
due luci inamorade
se fa schizo de ocio
nela notte del golfo.
E in scuro 'l nostro mar
co' un riflesso lontan
el ghe fa de rufian...

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:15

SANT'ANNA

No sento più niente che 'l cuor me consoli,
son solo, son stanco de no saver gnanche
perchè che son vivo e per chi che vivo.
Ah sì, xe sicuro che ben me difendo
menando de bruto a un specio scorzà.
Se vado a Sant'Anna però, co xe bora,
me sento ciamar da un picio che alora
girava pei viali portando un stagnaco
e ben no 'l saveva perchè lo fazeva,
ma pien de acqua fresca: 'l portava per nona
che iera veceta e no la saveva
che i morti sui cari za i stava ciamando
el dolze suo nome: -Fa presto, Maria,
fa presto,ritorna, te speta tua fia,
te son tanto stanca,no sta star più via.
Più forte de lori però la ciamava
l'amor suo infinito per la sua putela,
e senza parer e senza dir gnente
le lacrime e i basi in t'un la missiava
e via la scampava,
le orece stropade, le gambe piagade.
Nona,
cara nona,se solo podessi
sentirme ciamar ancora una volta,
e senza spetar che torni la bora,
perchè de Sant'Anna nissun torna fora.
Un fior, un richiamo pozà sula piera,
un baso, una lacrima e la tua putela
ricorda 'l tuo ben, rivivi 'l tuo ben,
e dentro 'l cuor suo el ritorna tuo.
E questo xe giusto, amarse e ciamarse:
la vita xe questa
el fil che congiungi
presente e passato
e che no 'l se rompi
se noi no volemo.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:15

VIA CAPITOLINA

Tute le piere de oro diventa
co 'l sol del mar saluda San Giusto
prima de sconderse drento in te l'acqua,
fogo lontan che in sangue 'l se muda.
El stesso sol che tuto 'l dì el combati
contro i scudi dei caduti al monumento,
che sbrovar el fa le antiche bianche piere,
che 'l sburta le seriandole in tei busi.
El sol che me basava co, de picio,
venivo i oci e l'anima a impinirme
dela belezza dela mia Trieste,
tuta ingrumada come in un presepio
tra 'l mar e 'l Carso. Vecia amica cara
piena dei mii ricordi de muleto,
anima dela mia anima cressuda
lontan de ti, dolente, triste e nuda.

Ma 'desso che tuto 'l mondo go guardado,
che la boa dela vita go zirado,
te ritrovo, Trieste, a mi davanti.
Tuto 'l passà me sburta drio la schena
e coi oci bagnai conto me rendo
che 'l mondo,che credevo cussì grande,
de colpo picio picio 'l me diventa.
E le mie vite strane, liete o meste
le se confondi in tante picole Trieste.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:16

SISSI

....e pensar che mi 'ssai la me piaseva,
come una ninfa sbrissada de le piere
soto un arco de foie sempre verdi,
giovine, bela, sola, la vardava
i fioi che là per sbaio capitava.
'Desso inveze la xe diventada
una baba antipatica e boriosa
che ghe volta la schena a chi che riva in treno
e no la poderia piaserme proprio meno.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:16

LA SATURNIA

Riva per l'aria un son lungo e profondo:
cori a veder, che parti la Saturnia!
Come oigni volta, cori zo in Marina,
che sia pur col sol opur coi refoli,
che sia de autuno opur de primavera,
va a saludar la grande nave nera!
Ma quel zorno però, rivado in riva,
me trovo davanti un muro che camina,
che 'l se lagna, che 'l cigola, che 'l scrichiola:
el me par un serpente cola siatica
che ghe va drio a un ometo che camina
e che lo incanta co una bandierina.
El maladeto treno! Anche stavolta
interminabile cola sua fiacheta,
'l dividi 'l mondo in do' senza scomporse:
de una parte Trieste e mi che cico,
de l'altra la Saturnia con el mar.
E co ala fine 'nche l'ultimo vagon
dopo esser passà me mostra 'l cul,
xe ormai sonada l'ultima sirena
e anche la Saturnia mostra 'l cul.
E ti te se ritrovi come un mona
deluso, imusonì come un baul.
E no te sa quante altre volte ancora
la Saturnia, senza spetarte a ti,
te lasserà per strada col sospeto
che vadi anche la prossima cussì!

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:17

GIARDIN PUBLICO

Me fis'cia 'ncora 'l vento fra le recie
de quando,cole braghe pindolon,
corevo a più no posso in bicicleta,
scelta magari fra le meno vecie
fra quele che un ometo stortignacolo
in parte del piazal,in un canton,
per venti lire te lassava usar
e via! a pedalar come un castron.
Diese giri,corendo a perdifià
pel stesso viale sempre come un zurlo
zigando "Varda, mama!" con un urlo
ogni volta che passandoghe davanti
sentada quieta sula sua panchina,
la vedevo guciar una sciarpina
o un gilè,o una maia de lanina.
E passa i ani, e a andar in bicileta
te continui ,ma più no te lo sa,
e no te vedi che pel stesso viale
senza saverlo sempre ti te va.
E alora in un t'un te se inacorzi
che tuto intorno a ti xe ormai cambià
e ferma resta solo la panchina
che la tua mama no ga mai lassà,
pronta a vardarte quando che te passi,
e anche se ti no te la ciamerà
sempre un soriso la te regalerà.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:17

VIA IMBRIANI 12

Soriso ormai andà, casa de un tempo,
senza colpe o rimorso ormai tradida,
antico amor, te inseguo e te rimpianzo:
ilusion che te fazi ancora parte
de tuto quel che vivo più no xe
e che più no me vol, perchè ormai in tropi
rivoli go lassà che 'l se sperdessi.
Infiniti ne l'ombra i tui rumori,
infiniti ricordi l'un de l'altro vivi
rovistando tra quei veci tuii muri.
Tropi ani dopo 'l tuo eco me rispondi.
Dimentica!
Ricorda.....

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:18

LA SALITA DE VIA TIGOR

Torna ancora le ombre dela sera,
anunzià preludio de un rintoco,
del tramonto seren arivederci.
Amiga mia campana dela sera,
nostalgica mama del putel ne l'omo
che le sirene festose ancora senti
dele navi che riva dentro 'l porto.
Amighe piere pazienti e sbeconade,
soto i mii pìe dondolè un pocheto,
e compagnia me fè, 'ntanto che penso
che geloso del passà xe ogni presente.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:18

MIA ZIA OLGA

Mia zia Olga, co giovine la iera,
la fazeva la bagnina al Feroviario,
co i costumi de bagno iera longhi
come par andar ogi in un santuario.
Bela la iera, bela e spiritosa,
al punto de partir per l'Argentina,
dove che no la iera più bagnina
ma paruchiera, "Peluquera soprafina".
Fato sta che un bel giorno mia ziaOlga
la ritorna a Trieste coi stupini,
sempre impegnada a petinar babe
petando permanenti e rizolini.
Ma, contandone un dì del feroviario,
ghe scampa dito, coi ospitii n saloto,
che nostalgia la ga de co, putela,
la lavorava a Barcola in casoto.
Mi taco a rider a crepapanza mia.
"Che mona che te son!" disi mia zia
e subito dopo la diventa rossa
"Oddio,scusème se la go dita grossa,
el ga capì che al bagno iera ' l casoto,
ma 'l vol far el spiritoso,'l muso roto!
Perchè vedè, fia seria iero, e carina,
anche se in casoto fazevo la bagnina!"

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:19

LA FOTO DE CERETTI

Per le foto dei fioi,i montai e i boriosetti
doveva 'ndar per forza de Ceretti,
per no ris'ciar che un doman i tesoretti
paressi insulsi esmorti nei aspetti,
Parchè la foto per questo iera fata,
parchè in futuro la fameia amata
li ricordassi no come che i iera, ma soltanto
come che i li voleva, anche se 'l pianto
del mocoloso de turno messo là
sfigurava spesso 'l bel fotografà!

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:20

EL FOTOGRAFO AMBULANTE

Sule Rive, co ancora no ghe iera
el casoto per informar turisti,
un tabelon ghe iera, pien de foto
de grandi, de pici, soli o in compagnia,
de babe che sburta in su la "mercanzia",
de marineri co la bareta in man.
Ma in mezo dominava tuti quanti
el ritrato de un negro co un cartel
tacado al colo, dove iera scrito
tuto in maiuscolo, scritura un poco strana,
"IO CERCARE MOLIE BONO TALIANA".
Chissà po se ala fin el povereto
ga mai trovado sta anima gemela
taliana bona,no de quele mate,
che ghe fazessi un fio de cafelate!
El fotografo forsi lo saveva
ma tempo nol gaveva per contarlo:
corendo drio ala gente che passava
per cento lire lu'el fotografava.
Ma un fis'cio fa saltar tuti per aria:
xe'l Sant'Antonio che se movi per andar
qualche vecia tartana a rimurciar.
E coi sui sbufi forti, lenti e fieri
el se rimurcia via anca sto ieri.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:20

TRIESTE COME CASABLANCA

I Triestini 'ssai fa confusion
quando che i ciama un numero per nome
se i ga de nominar i mezi publici
che i cori forte come le camome.
Xe che quando che i riva qua a Trieste
ai veicoli ghe piasi cambiar sesso,
quasi tuti gavessi un gran fastidio
de ricordarse de esser "essa" o "esso".
Difati "i" autobus, una volta qua rivadi,
i diventa de colpo "le" coriere.
Te ga ciapà la 6, la 3, la 29?
E dir che 'l 6 una volta iera mas'cio
co 'l iera un tran, e come lu el 3 e 'l 9.
In compenso ,al contrario, le automobili
apena che le riva qua a Trieste
le cambia sesso e "i" auti le diventa,
ma vaghe a leger ti in quele teste!
E in tuto sto zavai, sto ribalton,
in cui un bus diventa una coriera,
col 6 che se ga fato el silicon,
i Triestini 'ssai fa confusion!

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:21

VIA DEI CAPITELLI

4-8-1999 ( prima dela fine )

Xe ancora là, orfane che tasi,
le vecie piere de Via dei Capitelli.
"Pestène ancora" le ziga, un urlo muto.
"Pozè le vostre siole su de noi
che no savemo più cossa sia un passo
de omo, de dona, de tuti e due magari.
Morti xe tuti, opur i xe scampai
e 'l tempo ga magnà le nostre case
che, come un vecio sipario con i biechi,
senso ghe dava a l'esistenza nostra.
Pestène ancora, no ste più 'bandonarne,
ricordeve del longo nostro tempo!"
....ma come in eco ghe rispondi 'l pianto
dele morte putane de una volta
che vien gemendo dale finestre rote
zercando invan una risposta, un segno
de ricordo dei basi a pagamento.
"Pestène ancora, noi semo abandonade
e pur ierimo anche noi Trieste...."
Ma un refolo de bora porta via,
cola polvere dei muri sbeconai
ogni ricordo e ogni nostalgia
de sta contrada de Trieste mia.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:22

LA FIERA DE SAN NICOLO'

Xe Trieste come un zucaro filà,
zirado bianco e sofice sul steco
quando che de dicembre su pel Viale
le magiche lanterne le se impiza,
come a segnar la strada de una volta
che porta ai fritoleri, ai mandolati,
ai banchi dove i mati sbati i piati
ai balerini de carta in ziravolta,
a ogni dolze e colorata mercanzia.
Te ga un bel rivoltarte e scampar via
co de la nostra povera Trieste
te par de no poderne proprio più,
e te vol separarte dal suo tempo.
Ma come i fioi, cola manina ingrata,
schiacia sul steco el zuchero filà,
più che noi la schiacemo, più ne resta
sora le man quel dolze tacadiz
che zo dei diti nostri via nol va.
E te capissi, co 'l tempo xe passà,
che xe Trieste l' tuo zucaro filà.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:22

I TRAMONTI DE TRIESTE

Macie, maciette, macione e schizetade
a Dio ghe scampa intanto che 'l pitura
el sofito del mondo a penelade
con per penel un sufio de aria pura.
Ma, co 'l riva quasù dove che 'l mar
finissi de incugnarse in te la tera,
ghe resta solo la pitura rossa
per piturar el tramonto avanti sera.
Una strica de rosso, una de infinito,
e xe fato de Trieste anca 'l sofito.
E sicome che ghe 'vanza la pitura
el la rinforza sfumandola co un dito.
Xe per questo che al crepuscolo, sognando
el ciel vermiglio de Trieste mia,
da ogni parte del mondo,a qua mirando,
come un gabian el mio cuor el svola via....

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:23

UN DOPOPRANZO IN CORTE DE VIA IMBRIANI 12

"Sempia de baba, che no te val un clinz!!"
scopia in corte la barufa dei do veci:
tasi tuto in un t'un tute le radio,
nissun più parla e più no sbati seci,
qualche sburto se schiudi pian pianin.
"Sempre imbriago te me torni a casa,
go de star sempre cole straze pronte
per sugar drio de ti quel che te lassi
de stampi e de desio sui mii palcheti
-che i xe sta 'pena lustradi, povereti!"
Rispondi 'l vecio ma no se capissi cossa,
perchè intanto 'l se ga spostado in camera.
E ela "Sì, sì, te ga ragion,
tanto te xe e te resti un imbriagon!"
Su ste parole come per incanto
taca a cantar, contento, 'l canarin.
I veci tasi, i se ga dito tuto,
forsi lu' 'l bevi un altro bicerin..
E pian pianin ritorna qualche radio,
qualche sburto se sera pian pianin,
e, due piani più soto, le pignate
fa rodolar per tera nona mia,
sveiando mama, colombi e nostalgia.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:23

I PORTICI DE CHIOZZA

In un zorno che bati ben la bora
e che va tuto svolando sotosora,
bora nera, piovi proprio a seci,
mia mama la fa un sbrisson de bruto
sui marni viscidi dei portici de Chiozza
e ghe parti una scarpa come un razzo,
e senza sbater nè per gambe nè per pai
la se ferma, precisa più che mai,
sule sine del sei che sta zirando
co la sua solita stridente ziravolta:
sul asfalto bagnado de la piova
el taia in due la bela scarpa nova.
'Ncora 'desso, co de là mi passo,
me vien de rider proprio come alora,
ma la ridada mia me mori in gola
co vedo i muli che se speta in clapa.
E iontanto che lori, zovini e beati,
ridi e se sburta, muli e mule insieme,
nissun più la soto a mi me speta:
nissun festin, nissun gelato in compagnia.
I ani che me ga portado via
xe i soli che là a mi me riconossi
e 'l mulo Aurio, pozado su un pilastro,
un fantasma xe ormai, nissun lo vedi.
Passa de là massaie e dotoresse,
operai impiegati e professori,
intenti tuti senza dar ne l'ocio
a riconosser i fantasmi sui
che vizin l'un a l'altro i varda intorno
ma no i conossi più quel dolze zorno.
E cieco mi, ciechi lori, e così sia,
ognun de noi se ciapa e tira via.

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:24

AZZURRO

Iera una volta su pel Viale un cine,
picio, bruto, spuzolente e sofigà:
una sbara lo taiava per el largo,
primi e secondi posti a separar.

Ma quando che la luce i distudava
e de tirar fiepe i muli i terminava,
eco che coi coubòi se se trovava:
cavai coreva, sciopetava lepistole,
indiani in zirotondo i torturava
i visi palidi brusandoghe le siole.

E mia nona vizin de mi se divertiva,
e co moriva uno la pianzeva.
Ma, co in un altro film la lo vedeva,
che 'l fussi vivo la se meravigliava
e, strenta la mia man la me diseva:
"Ma no 'l xe morto quel là una volta zà,
co drio la banca i ghe gavea sparà?"

Nona mia cara, inocente, ingenua e bela,
rivada dala Sicilia un lontan zorno
con mio nono, mia mama e sua sorela,
lassando le zolfare e i campi riarsi
per zercar una vita meo de quela.
Andar in cine tanto ghe piaseva,
ma 'l siculo mio nono no voleva
che la ghe andassi sola. Mama mia!
E cussì, vero alibi vivente,
sempre in cine "a mi la me portava".
Fim de cavai iera quei che ghe piaseva.
la vardava, la zigava,la rideva e la pianzeva.

E co le luci, ala fin, le se impizava
e la zente a andar via la cominciava,
altra rivava a furia de sburtoni
e se precipitava dentro de castroni,
e per contenderse un posto iera pugni
intanto che le babe sbarufava!

Cine AZZURRO, te xe stà 'l mio regno,
'l mio mondo, 'l mio amico, 'l mio rifugio
me xe s'ciopado 'l cuor co, sorte indegna,
zo i ga tirà la magica tua insegna,
e co passo de là per un momento
nel mio ricordo de novo la se impiza..
'L mio cuor putel cori là drento
ma 'l se ritrova in t'un coridoio scuro
dove che no ghe xe più i veci amici,
ma colane de strass e strafanici.

Adio cine Azzurro, cine Impero,
Vitorio Veneto,Garibaldi e Viale:
no son gnanche mi più quel che iero,
ma nel ricordo dele vostre sale
scori zo per le guance un lagrimon
e,pensando a quel dolze bianco e nero,
ghe mando un colpo a la television.

(28.10.99)

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Giacomin il Ven 7 Ott 2011 - 8:24

CREPUSCOLO IN VAL COMELICO

Vivo ancora xe l'odor del zorno
fra le abetaie e i prai pieni de fiori
che precipiti va verso el fondovale
de quel Comelico de tanti e tanti ani,
quando che 'l vespro cala dele zime
e me ragiungi, distirà sul'erba
dove che ancora dà profumo 'l bosco,
soto le rosse nuvole in ciel viola.
E pian pianin rintoca una campana:
un'altra de lontan la ghe rispondi.
La prima luna, co'la prima stela,
ala prima lanterna la se impiza,
e la 'scolta nei echi dela vale
un dialogo sommesso de campane
che acompagna el zorno che va via
strassinandose drio l'anima mia.


1 settembre 2000

_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Piccola raccolta delle poesie de Aurio

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum