senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da Giacomin il Ven 18 Feb 2011 - 19:12

C'È ANCHE LA COMPAGNA DI PISAPIA. LUI: «MACCHINA DEL FANGO CONTRO DI ME»
Pio Albergo Trivulzio, aperta la lista:
molti «nomi noti» tra gli affittuari
Ci sono anche il direttore generale del Milan Ariedo Braida e il nipote dell'ex sindaco Paolo Pillitteri

NOTIZIE CORRELATE
Pisapia: «Macchina del fango, Cinzia un pretesto per colpire me»
Escono i primi nomi: l'elenco
Tra i nomi, onorevoli ed ex assessori
«Io, compagna di Pisapia, contratto disdetto dopo 22 anni»
Case di lusso a prezzi low cost, scontro sulla lista degli inquilini (18 febbraio 2011)
La trasparenza conviene di Giangiacomo Schiavi
«Affitti facili, basta omertà in Comune» (18 febbraio 2011)
Ciabò: «Comportamento omertoso» (17 febbraio 2011)
Case del Pio Albergo Trivulzio, affitti «scontati» a politici e amici (17 febbraio 2011)


Uno dei palazzi di proprietà del Pat: piazza del Carmine 1 (Newpress) MILANO - Ci sono anche il direttore generale del Milan Ariedo Braida e la grande ballerina Carla Fracci tra i nomi dei 1.064 inquilini di altrettanti immobili pubblici del Pio Albergo Trivulzio di Milano (GUARDA LA LISTA).
NOMI - La lista dei contratti di locazione, con tanto di canoni in genere molto vantaggiosi, è stata consegnata ai 33 membri della commissione Casa e demanio del Comune di Milano dopo un lungo braccio di ferro. L'elenco è stato poi consegnato ai giornalisti dal capogruppo del Pdl in Consiglio comunale, Giulio Gallera. Nella lista c'è anche un Cordero di Montezemolo, preceduto dall'iniziale D. a indicare il nome (il fratello di Luca si chiama Daniele), che dal 29 giugno 2010 occupa un appartamento di 43 metri quadri in piazza Mirabello 1, in pieno centro, con un canone annuo di 9.100 euro più 1.800 euro di spese. A Braida è intestata una abitazione di 84 metri quadrati, in piazza Carmine 1, per un canone di 17.300 euro l'anno più 1.244 di spese. Il contratto è stato firmato il 1° aprile 2010. Tra gli altri nomi, oltre a un dirigente della questura di Milano, si nota anche Martino Pillitteri, nipote dell'ex sindaco Paolo. Carla Fracci abita in via della Spiga 5, nel cuore del quadrilatero della moda, in un appartamento di circa 187 metri quadrati per un affitto di 45.593 euro, più 6.148 euro di spese. La busta, ancora sigillata, è stata consegnata dal presidente del consiglio comunale Manfredi Palmeri e dal segretario generale del Comune Giuseppe Mele nelle mani della presidente della commissione Casa di palazzo Marino, Barbara Ciabò (leggi i primi nomi).

Le case del Trivulzio


IL GIALLO DEGLI IMMOBILI MANCANTI - La lista però potrebbe non essere completa. Ad avanzare il dubbio è stata la stessa Ciabò. «Sembra che manchino 150 immobili - ha attaccato la consigliera futurista - se questo sospetto trovasse fondamento sarebbe gravissimo: un vero affronto al consiglio comunale di Milano». Ad alimentare i sospetti è stato anche Vincenzo Giudice, esponente del Pdl e dipendente del Pat: nell'elenco mancherebbero gli immobili di via Sottocorno e di via Menotti. Una chiave del giallo potrebbe essere legata al fatto che in questi anni i beni non presenti nell'elenco potrebbero essere stati venduti. Ed è proprio sul piano delle dismissioni immobiliari che il Pd è pronto a dar battaglia. «Di sicuro - ha attaccato la democratica Carmela Rozza - l'elenco è incompleto, perché noi abbiamo chiesto di conoscere anche le vendite immobiliari del Trivulzio degli ultimi cinque anni. Se entro lunedì non avremo queste informazioni, chiederò l'intervento della magistratura».


CASE DA SOGNO PER POCHI EURO- Fra i casi più eclatanti nell'elenco c'è un appartamento di 58 mq in corso Vittorio Emanuele, nel «salotto» in pieno centro a Milano: 75 euro al mese, spese comprese. L'appartamento è stato assegnato nel 1995 (con contratto in scadenza al 9 gennaio 2007). Nel centralissimo corso Vittorio Emanuele si conta almeno un altro caso shock: 85 euro al mese per un appartamento di 56 mq (il contratto in questione, attivo dal 1998 risulta scaduto nel 2006); la media, in generale, di un appartamento al civico 3 della via che collega piazza San Babila al Duomo, tutti con una metratura compresa tra i 53 e i 77 metri quadri è di 2.587 euro annui circa, 215 al mese. Nell'altrettanto centrale piazza del Carmine, a Brera, lo scenario non cambia: 317 euro per 68 metri quadri, sempre spese incluse. E ancora: via Moscova, civico 25 (69 appartamenti in tutto, il cui canone più alto fissato, a circa 3 mila euro al mese, è corrisposto da un ristorante), qui per 184 euro al mese c'è chi ha affittato 51 mq, chi ne spende 158 per 43 mq, e chi 175 per 42 mq.
CIABO': POLITICI FACCIANO PASSO INDIETRO - Secondo Barbara Ciabò, se dovesse emergere «che alcuni politici hanno utilizzato il loro ruolo per pagare di meno di quanto pagano i cittadini nelle case popolari, il loro comportamento potrebbe essere definito moralmente indegno e dovrebbero fare un passo indietro. Ma - ha aggiunto - non me l'aspetto». Per quanto riguarda, invece, le dimissioni di Trabucchi dalla presidenza, chieste tra gli altri dal gruppo consiliare del Pd, la presidente della Commissione ha chiarito che «bisogna prima vedere se ci sono irregolarità. Certo - ha aggiunto - dall'atteggiamento tenuto dal cda qualcosa di poco trasparente si suppone». «Oggi è una giornata importante - ha detto Manfredi Palmeri - perché abbiamo dimostrato che la privacy c'entra poco o nulla con i doveri di trasparenza nella gestione di beni pubblici. Un obbligo che non deve riguardare soltanto il Comune di Milano, ma anche enti, come il Pio Albergo Trivulzio, che gestiscono beni della comunità».

PISAPIA: MACCHINA DEL FANGO - «Spero che Saviano abbia torto e che il fango non entri tra le armi della campagna elettorale», ha scritto candidato sindaco del centrosinistra Giuliano Pisapia in un intervento pubblicato sul suo sito, dove dichiara pubblicamente che la sua compagna Cinzia Sasso abita in affitto in un appartamento di proprietà del Pio Albergo Trivulzio. La giornalista ha anche scritto una lettera al Corriere, spiegando di abitare da 22 anni, da sola, in quella casa, e di aver disdetto il contratto di locazione con il Pat già nel 2008, mentre Pisapia da oltre 30 anni vive in un altro appartamento, di proprietà, vicino al tribunale. Su questo fatto, secondo Pisapia, «c'è stato un vortice di telefonate anonime, nel puro stile della macchina del fango». Per questo il candidato sindaco ha voluto raccontarlo dal suo sito, «prima che lo leggiate sui giornali: la mia compagna abita da molti anni, da prima che noi ci conoscessimo - ha scritto l'avvocato - in un appartamento di proprietà di un ente pubblico». Fatto che «non è un reato», «mentre certo è un problema - commenta Pisapia - l'incapacità degli enti che dispongono di un patrimonio immobiliare di gestire al meglio le proprie disponibilità. E state certi che contro quelle inefficenze io mi batterò». Pisapia trova che usare questa vicenda privata «per colpire me attraverso di lei» sia «un'ingiustizia insopportabile».



_________________
Tutto passa......meno el bus che te speti.

http://www.rovinj-apartman-soni.com/
avatar
Giacomin
Armator

Numero di messaggi : 2581
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : colaudator de poltrone, divani e materassi vari
Data d'iscrizione : 07.01.09

http://triestin.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da borin il Ven 18 Feb 2011 - 19:41

Magari i gaverà fato per farghe rabia ai propri avversari, ma me par un ben che vegni fora..
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da leonardo il Ven 18 Feb 2011 - 20:00

Lo so, bisogna distrarsi ogni tanto. Si deve alleggerire la vita perché ci opprime. Lo faccio spesso, infatti non mi sono azzardato di scrivere di quel povero disgraziato che si è ucciso – uno dei tanti – l’altro giorno per povertà. È come quando andavo dal barbiere, e fissando un punto sul muro, pensando ai fatti miei, annuivo verso un cliente che standomi seduto accanto chiedeva a me pareri o risposte su quello che vedeva sul giornale che teneva in grembo, uno di quelli – non so se si usa ancora – che davano la data di nascita e il segno zodiacale del protagonista della storia raccontata per immagini. Le didascaliche avventure del figo di turno. Meglio distrarsi, quindi, e per questo forse intere pagine di giornali riportano notizie con le quali possiamo ancora indignarci, perché tanto è sempre propaganda post-fascista, sia che due professioniste dello spettacolo si bacino a Sanremo o che il direttore della RAI chiami un reality show, sia che imponga la satira bipartisan a Sanremo – e dicono i giornali che il diktat sia stato accolto, o che finalmente arrivi alla ribalta la escort specializzata in giocatori di serie A.
E mentre stiamo distratti il governo incassa la fiducia al decreto “mille proroghe” il tomo annuale meglio noto come “assalto alla diligenza”, dove si può infilare di tutto, persino le tasse che il governo giura di non aumentare mai. Già l’altro giorno avevo letto e scritto qualche anticipazione, come quella che prevedeva la tassa sul cinema: un euro a biglietto per reintegrare i fondi tagliati. Ma il peggio doveva ancora venire e puntualmente è arrivato, tra un bacio a Sanremo e una chiamata al telefono di un servo, uno qualunque, e sempre, sempre con contorno di patata e volendo abbondare anche piselli: quello di Vendola, per esempio, ma di una trentina d’anni fa, così che i ben pensanti possano dire che tutti alla fine, dentro le mutande sono uguali. (E questo al Silvio piacerebbe)
Il peggio da nascondere è quel capitolino legale che interessa l’Abruzzo, per esempio, che per reperire un po’ di quei soldi che non sono mai arrivati dopo il terremoto, sprecati con le case futuristiche costruite col cartone, e pagate come se fossero oro, solo per far arricchire un manipolo di ladri, potrà aumentare la tassazione per i suoi cittadini, anche aumentando le accise della benzina. E per risanare un altro miracolo berlusconiano, la Campania potrà invece aumentare le bollette della luce dei suoi cittadini, così da poter finanziare ancora e meglio la camorra dei rifiuti.
Lo so, l’ora è quasi tarda. È quella in cui di solito si raccontano le favole ai bambini, o le televisioni trasmettono sedativi luccicanti e sorridenti per il popolo intristito da giornate pesanti. Non dovrei proprio continuare a raccontarvi di questo decreto passato nel quasi totale silenzio, non facile da digerire come le patate e i piselli. Ma è che c’è un altro codicillo davvero interessante, ignobile proprio come solo questo governo di nani e ballerine sa essere. È quello che riguarda i malati di SLA, che dovettero andare a protestare al ministero delle Finanze per vedere reintegrati i fondi per la loro assistenza. Il ministro decise di prelevare i fondi direttamente dai contributi versati volontariamente con il 5 per mille, tagliando l’unica fattiva solidarietà di una miriade di Onlus e Associazioni che si occupano del sociale. 100 milioni di Euro, si decise. Ora invece nel decreto è bastato aggiungere una nuova formula: “fino a 100 milioni” per dire ai malati di SLA che possono anche morire senza cure e senza assistenza, perché con un minimo di buon senso, “fino a 100 milioni” vuol dire anche 20 euro. Adesso le priorità che interessano del Paese Italia , l'economia e il lavoro sono aumentate.. Allora si parta subito con il decreto sull'impunità , sulle intercettazioni e sulla Magistratura rossa. Le famiglie ringrazieranno.Scusate, non volevo disturbare, è che non riesco a trattenermi
avatar
leonardo
terzo uficial

Numero di messaggi : 58
Località : trieste
Occupazione/Hobby : far passar el tempo meio che posso
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da margherita il Sab 19 Feb 2011 - 11:09

leonardo ha scritto:................................Scusate, non volevo disturbare, è che non riesco a trattenermi

Per quanto mi riguarda non hai disturbato affatto, anzi, !!!
avatar
margherita
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1101
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : pittura musica libri
Data d'iscrizione : 27.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da leonardo il Dom 20 Feb 2011 - 15:33

Grazie Margherita. Mi fa sentire meno "colpevole" considerando la mia (non sempre Very Happy ) cattiveria politica. Cazzeggiando sul PC ho scritto alcune cosette .approfitto del momento di buonismo del forum per postarle.Prendetele per una ironica presa di posizione personale.
Diversamente combattivi.Credo che la Libia, se avesse ancora il collegamento a Internet, in queste ore ci guarderebbe con invidia. Muoiono come tutti i popoli che vogliono liberarsi, e conoscendo il loro re, sanno che moriranno ancora. Eppure insistono a lottare.
Noi no, siamo diversi e diversi resteremo. Diversamente liberi, ci liberiamo diversamente. Ci invidiano perché sanno che noi non rischieremmo mai di morire per la libertà. È un concetto che ci è caro solo quando cantiamo a voce alta “Bella Ciao” e solo perché qualcuno vorrebbe proibirci di cantarla. Noi facciamo le proteste alternative dalle quali poi ci dissociamo, se la polizia carica e ci spacca la testa, o ci arresta come fossimo in Iran.
Se la Libia potesse vedere il coraggio italiano, in queste ore, proverebbe moltissima invidia. 200 coraggiosi eroi sono andati a Trigoria per un attacco di guerriglia contro i vertici della Roma, e non intesa come città sede del governo, ma come AS Roma Calcio. E non è stato il capo del governo di Roma a dire che stoicamente resisterà saldo al suo posto, ma l’allenatore, e scusatemi ma non mi ricordo il suo nome.
Siamo un popolo strano, diversamente patriota. Io lo sono. Ieri , ho visto su un balcone sventolare il tricolore, ed è stato un bel vedere. Mi son fermato e so che ci ripasserò davanti molte e molte volte. Non mi succede mai quando vedo il tricolore, perché so che sta esposto nei balconi quando l’orgoglio ci ritorna da un campo di pallone. Però ora che si avvicina il 150° anniversario dell’unità d’Italia, patrioti ci sentiamo tutti almeno un po’. Ma è solo per dovere.
Perché siamo diversamente civili e i leghisti ci stanno sul cazzo – e scusate se non trovo un eufemismo. Meglio di così non si può dire. Perché se avessimo l’orgoglio della verità ci dovremmo cospargere il capo di cenere ed ammettere che dell’Inno di Mameli non ce n’è mai fregato nulla, e nemmeno lo conosciamo se non per quella prima strofetta che, guarda caso, sentiamo cantare sempre e solo sui campi di pallone, e a volte quando ci torna indietro un morto decorato, un eroe di quelli che elargiamo all’imperialismo americano, a mo’ di scambio merce: qualche morto in cambio di qualche barile di petrolio.
Però poi se Benigni (che io adoro) ce lo spiega lui, alla fine siamo contenti e sempre perché in qualche modo abbiamo schiacciato un leghista.
Potremmo anche noi liberarci diversamente, dei leghisti, dei nani e delle ballerine, e senza morire. Basterebbe stare fermi, davanti a palazzo Chigi, troppi per essere dispersi, troppo fermi per essere sparati. Immobili a gremire la piazza, per ore, per giorni e giorni per vederli tornare tutti da dove son venuti. Ma non è cosa da noi.
Noi dalla Libia abbiamo importato il bunga bunga, e non è stato nemmeno gratis. Lo pagheremo per i prossimi 28 anni. Così come volle il tizio, quando per favorire gli interessi suoi e quelli del suo amico dittatore, stipulò un mutuo trentennale per risarcire il paese dal colonialismo fascista.

avatar
leonardo
terzo uficial

Numero di messaggi : 58
Località : trieste
Occupazione/Hobby : far passar el tempo meio che posso
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da margherita il Dom 20 Feb 2011 - 18:54

Parecchio caustico ma quante verità sono state dette purtroppo,
Fa male ma bisogna convenire che questa è la situazione in cui
ci troviamo e niente di difficile che se per pura ipotesi si dovesse
andare alle urne, in mancanza di una valida alternativa, ...........
forse è meglio che io non continui. pale
avatar
margherita
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1101
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : pittura musica libri
Data d'iscrizione : 27.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da roby il Lun 21 Feb 2011 - 10:05

margherita ha scritto:se per pura ipotesi si dovesse andare alle urne, in mancanza di una valida alternativa
In effetti...
Non podemo contar su un governo che almeno non ne sputtani di fronte al mondo, a prescinder che... Ruby esisti o meno.
Non gavemo possibilità de reagir a tutto questo, né la maggioranza dei italiani che lo vota ghe frega de voltar pagina.
Se continua a negar le leggi "ad personam" malgrado i ultimi eventi che a mi me fa orror.
Alternative non se vedi all'orizzonte... solo dissidi, correntoni, proposte impalpabili, gente insulsa de tutti i colori politici che tira su radunate oceaniche per stabilir se Vendola ga o meno el "paparuolo" o se la Bindi xe bela o brutta, minestre riscaldade, soliti ceffi che continua imperterriti a superar Prima, Seconda e magari anche Terza Repubblica.
E in più, con questo "porcellum" elettorale, nissun poderà votar chi vol votar, incluso el proprio benzinaio che par una brava persona o la siora de la latteria che ogni giorno me convinzi con le sue idee originali e concrete, ma solo i "caporioni" che a sua volta eleggerà sempre le stesse facce de c....
De qua non se scampa!
La politica non esisti più, ma solo un attento esame quotidiano dei bonifici ricevudi, dei amici e parenti piazzadi qua e là a tempo indeterminato e della bramosia de potere ed arroganza da parte de questa feccia che ne "governa" o che fingi dall'altra parte de "opporse" a beneficio dell'interesse dei italiani.
Per un voto o un'immunità se creerà tra poco el ministero per el censimento dei tombini...
Una volta se diseva che l'italian non xe mona, ma mi essendo el più mona dei mona, oso pensar che non xe proprio cussì.
avatar
roby
primo uficial

Numero di messaggi : 359
Località : Trieste
Data d'iscrizione : 01.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da leonardo il Mar 22 Feb 2011 - 17:58

Chiedo venia per i miei logorroici pensieri Embarassed . Gli eventi tragici di questi giorni e il comportamento poco edificante (eufemismo)del nostro Governo mi sprona a farvi partecipi delle mie contorte elucubrazioni .
Irreale
Eppure sento che questo aggettivo non basta più. Lo sento da un paio di giorni, da quando ho iniziato a leggere da più parti, i commenti alla vittoria di Vecchioni ( uno dei miei miti))al Festival di San Remo. Una prima botta di irreale quando ho letto annunci in maiuscoletto di questo tenore : “Compagni! Finalmente un comunista ha vinto il Festival”. La seconda botta, quella dello smottamento e della frana di ogni miserrima certezza, quando mi son trovata davanti alla dichiarazione d’orgoglio: “Ha vinto Vecchioni e io ho votato” proprio come se avesse partecipato alla battaglia, e avesse potuto dire a chi lo ama che “lui c’era”.
Ma questo era sabato, e anche domenica. Oggi è martedì, quella rivoluzione è stata archiviata e si passa alla prossima: “Tutti in piazza il 12 marzo a Roma, per difendere la Costituzione.” E se per la rivoluzione sanremese mi sono astenuto non permettendo così alla RAI, e alle compagnie telefoniche di rubarmi un paio d’euro, per la difesa della Costituzione non mi asterrò. In effetti, non mi astenni nemmeno quando fummo chiamati qualche anno fa a votare un Referendum per difenderla veramente la Costituzione. Vincemmo, ovviamente, ma a quanto pare oggi non se ne ricorda nessuno, nemmeno il governo di malavitosi che a tutti i costi vuol essere libero di salvaguardare la propria malavita abrogando i nostri diritti e i nostri doveri.
Non può bastare l’aggettivo irreale, bisognerebbe coniare un neologismo capace di esplicare meglio lo stato da fantascienza fumettistica nel quale viviamo o vegetiamo. Per esempio abbiamo nuovamente una guerra civile alle porte di casa, ma non pare essere un problema per nessuno, se non per il ministro del razzismo che si dice preoccupato. E la Libia di tanto in tanto un po’ di preoccupazioni le ha date all’Italia. Dato che abbiamo scordato di aver votato per vari referendum, è probabile che si sia scordato anche di tutte le volte che Gheddafi ha puntato i missili contro l’Italia. Ma ora è diverso, perché al Viminale non temono i missili che potrebbero arrivare, ma i clandestini.
E assai più che irreali sono le figure indegne che l’Italia continua a fare davanti al mondo intero. Se non erano bastate le immagini del tizio che a mo’ di mafioso bacia le mani del colonnello libico, o le dichiarazioni umilianti del debosciato sulla saggezza di Mubarak davanti all’Europa riunita a Bruxelles, probabilmente tese a farsi perdonare di averne trascinato il nome in uno degli innumerevoli scandali italiani, oggi è il giorno del ministro degli esteri più inutile che l’Italia abbia mai avuto. Mentre la Libia è in fiamme, ed è difficile apprendere quale sia il numero reale della popolazione ammazzata per strada, il ministro italiano sempre a Bruxelles, conferma la leale amicizia tra Italia e Libia avallando le spaventose dichiarazioni del figlio di Gheddafi, rese ieri nella TV di stato libica. Lavorare per la pacificazione e una nuova Costituzione. E della promessa di guerra fino all’ultimo uomo, fino all’ultima donna e fino all’ultimo proiettile, da italiani ce ne possiamo anche fregare. È sempre meglio non disturbare un dittatore che lavora, l’importante è che si possano continuare a respingere i migranti per lasciar fare il lavoro sporco ad altri. E poi c’è anche da ammirare – visto che tutto è irreale – la lealtà e il grande senso d’amicizia. Meglio ribadire anche davanti all’Europa l’immensa gratitudine a Gheddafi per aver condiviso la pratica del bunga bunga.
E ora immerso come sono nella fantascienza, mi sono un po’ perso perché non è arte per me. Meglio fare uno sforzo e tornare alla realtà. Ci saranno ancora molte Rivoluzioni da fare, e dovrò decidere presto se partecipare o astenermi, come spesso mi capita – purtroppo – di fare. Ora per esempio non so davvero se mettere la coccarda tricolore al petto il prossimo 17 marzo. Mi sono arrivati i primi appelli che esortano ad essere coraggiosi.
Non so davvero se potrò osare tanto.
avatar
leonardo
terzo uficial

Numero di messaggi : 58
Località : trieste
Occupazione/Hobby : far passar el tempo meio che posso
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da leonardo il Sab 5 Mar 2011 - 17:35

L'incazzatura dello stadio me la sono portata a casa . Di riflesso i pensieri politici si sono accavallati e io sono diventato bastardo come e più di prima. Perciò.....
Non sono d’accordo con chi dice che bisogna smettere di parlare di bunga bunga e ruby rubacuori. Anzi, bisognerebbe essere grati alla puttanella idiota, che pare non aver altro da fare, nella vita, se non far annusare la patata al vecchio debosciato e parlare al cellulare. Bisognerebbe stampare le intercettazioni riportate dai giornali, e attendere il momento giusto per regalarne una copia a chi è stato reso cieco dalla propaganda, e che per forza di cose, a breve, tornerà a vedere un piccolo bagliore di luce.
Grazie al decreto mille proroghe, infatti, tutte le persone che per abitudine si recano in banca per prelevare il danaro dal proprio conto corrente, saranno sottoposti al prelevo coatto di una tangente di tre euro, per cui, chi era abituato a prelevare 100 euro alla settimana, ne metterà in tasca solo 97. Sarà facilissimo a quel punto, spiegare anche al più ottuso dei cretini, che mentre il Parlamento resta in ostaggio di un malfattore per le sue imprese criminali da sanare, gli unici a godere del nichilismo governativo saranno solo altri criminali. Sarà semplice far comprendere all’imbecille, che soltanto in Italia, per legge, la banca può rapinare il cliente.
Se è difficile dire al cattolico che la dottrina proibisce la fornicazione , perché tanto basta confessarsi per mondare l’anima , non sono sicuro che con altrettanta bonarietà applicherà il perdono per essere stato lui stesso rapinato. La morale è la morale , strana cosa per molti da comprendere , ma il danaro, quello sì, lo capiscono tutti, e meno è e più si comprende.
Volendo essere un po’ più lungimiranti, si potrebbe ripensare alla rivoluzione del danaro, ossia recarsi in massa nelle banche e prelevare tutti i risparmi in un colpo solo. In effetti questa proposta era stata fatta dall’ex giocatore di calcio Cantona, il quale aveva proposto la rivoluzione del 7 dicembre, ma quando non è stato sputato in faccia è almeno stato deriso. Si potrebbe provare a spiegare, aiutandosi con la lettura delle telefonate di Ruby Rubacuori, che compra casa anche a 350.000 euro perché tanto paga “zietto”, che il tizio zietto del consiglio, e tutti i suoi complici, i soldi li tengono nei paradisi fiscali, e che le banche si reggono per la maggior parte maneggiando il danaro di chi lavora (o ha lavorato) veramente, e levarglielo sarebbe l’unico modo per imporre la nostra volontà.
Non sarebbe poi così difficile, finalmente, ricondurre le persone al pensiero. Certo, anche in questo caso mi si potrà accusare di demagogia, ma cosa c’è di male ad essere demagogici, quando si guadagnano 350 euro al mese e dopo pagato l’affitto te ne restano in tasca 25, e mai una volta nella vita hai pensato che ti farebbe comodo avere uno “zietto”?
Forse un po’ demagogico sarebbe proporre di prendere zietto, e condannarlo a vivere quella vita alla quale ha costretto molti di noi, favorendo il malaffare, legalizzando il ladrocinio di stato che ha lasciato centinaia di migliaia di persone senza lavoro e senza futuro, avvallando le ruberie che quotidianamente emergono sulle cronache dei giornali, dall’assalto all’ATAC agli enti di stato, dalla ricostruzione dell’Aquila allo sperpero di denaro pubblico da spartirsi con i suoi soci del Ponte sullo stretto. Perché c’è un’altra cosa che in Italia non riusciamo a comprendere, che la crisi economica è solo un termine di cui si abusa per non chiamare le cose col proprio nome: ruberia.
avatar
leonardo
terzo uficial

Numero di messaggi : 58
Località : trieste
Occupazione/Hobby : far passar el tempo meio che posso
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da leonardo il Gio 10 Mar 2011 - 15:30

Chiedo venia. Lo so che sono un rompi ......ma lasciatemi scrivere le mie puttanate. Grazie. Oggi è una giornata partiolarmente importante per questo Paese. L'unto dal Signore ha portato in Parlamento la sua ( Alfano è solo portavoce) riforma epocale della Giustizia. Come esempio vdere la riforma Gelmini sulla scuola ,(si scrive Gelmini si legge Tremonti).

Miserabile e ridicolo eccolo riapparire, tappezzato da un metro quadro di cerotto ad uso e consumo dell’italiano medio, al quale non verrà nemmeno il dubbio che sia solo uno dei suoi trucchi consueti, proprio come il fondotinta e la cipria. Eccolo là a fare finta d’essere sofferente, con lo sguardo perso nell’ultima iniezione di botulino, a farlo ancora più ridicolo che giovane, e a far sorgere in ogni donna quella domanda che non possiamo proprio smettere di farci: “Quanto è grande il pelo che si deve avere sullo stomaco, per poterci mimare del sesso? Che fare, è davvero una bestemmia.”
Miserabile, porta in giro una sofferenza fasulla, che non gli è data dal colorito della pelle che di solito ha chi soffre, e nemmeno dalla postura china e adagiata, ma da un posticcio come tutto di lui è. Mira a ricevere pietà, come solo chi è indegno, come solo sa fare chi non è degno nemmeno d’essere ricordato per quanto è scemo. Disse d’averlo sacrificato, quel dente, per il Paese. E poveri noi, che dei sacrifici richiesti dalla storia abbiamo ancora memoria.
Mi fa ancora più schifo del solito, in questi giorni in cui ho alcuni amici sofferenti su letti di ospedali. Mi indigna e mi fa vomitare sapere che per quanto si sia prestato ad essere deriso, così come merita un cretino, ci sarà anche un solo italiano che guarderà quel metro quadro di cerotto, pensando a lui come un eroe, che ha sputato un dente per noi.
E tutto in seguito ad un falso attentato, di cui forse lui stesso ha curato la regia; con quel piccolo duomo che vola, e il suo chirurgo di fiducia accanto a spalmargli il sangue tarocco sulla faccia. E l’altra tappezzeria che mostrò all’epoca, e quel vuoto tra un dente e l’altro mostrato, come solo il peggiore dei cafoni, durante una conferenza stampa. Quando si è vecchi i denti cadono, e purtroppo anche da giovani, quando non si hanno i soldi per farsi curare. E proprio ieri, diceva l’ISTAT, il 10% degli italiani ha rinunciato alle cure odontoiatriche.
Siamo alla fine del terzo anno, uomo da nulla, e davanti al tuo cerotto mi verrebbe da chiederti: che ne è della vittoria sul cancro che hai promesso in campagna elettorale? Che ne è delle dentiere che avevi promesso ai vecchi, e che invece hai portato solo a una vecchietta aquilana terremotata, come in Umbria portasti orologi del Milan, solo per farti amare come un vecchio benefattore.
Quel metro quadro di cerotto che il pezzente ha esposto oggi, è l’ultimo insulto verso tutti coloro che soffrono davvero, a volte in silenzio, e con tanta dignità. È una macchietta da avanspettacolo che però non fa ridere, e che lascia solo l’amarezza di sapere che anche la sofferenza mostrata è solo finzione. Purtroppo. E se penso a chi soffre davvero......
avatar
leonardo
terzo uficial

Numero di messaggi : 58
Località : trieste
Occupazione/Hobby : far passar el tempo meio che posso
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da roby il Gio 10 Mar 2011 - 16:59

leonardo ha scritto:Chiedo venia. Lo so che sono un rompi
Se non te metti più la frase che te go quotado qua sora, apprezzo molto le tue riflessioni.
Visto che semo assolutamente impotenti per cambiar anche de una sola virgola el "sistema", xe meio che se rifugemo nel motto a noi tanto caro:

Viva là e po' bon! cheers
avatar
roby
primo uficial

Numero di messaggi : 359
Località : Trieste
Data d'iscrizione : 01.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da margherita il Gio 10 Mar 2011 - 17:55

leonardo ha scritto:Chiedo venia. Lo so che sono un rompi

No domandar venia, no te son un rompi anzi meio de cussì no te podevi esprimerte,!
avatar
margherita
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1101
Località : Trieste
Occupazione/Hobby : pittura musica libri
Data d'iscrizione : 27.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da leonardo il Sab 12 Mar 2011 - 17:59

Berlusconi continua a “rassicurare” gli italiani affermando che l’epocale riforma serve a tutti ,” sopratutto” ai cittadini “normali” e incensurati.Per sfuggire alla trappola e ritorcergliela contro, bisognerebbe cambiare parole d’ordine e spiegare che accadrebbe se entrasse in vigore la prima riforma della Giustizia scritta da un imputato per corruzione, concussione, frode fiscale, appropriazione indebita, falso in bilancio e indagato per le stragi del ‘93 (già,chi ricorda l’indagine di Firenze?). Ci ha provato il segretario dell’ Anm, Giuseppe Cascini, spiegando che Berlusconi“potrà telefonare al procuratore della Repubblica per dirgli quello che deve o non deve fare ”, come con la Questura di Milano per Ruby. Per lui sarebbe un grosso passo in avanti. Un tempo, per vincere i processi, i giudici li doveva comprare. Adesso li riforma.
avatar
leonardo
terzo uficial

Numero di messaggi : 58
Località : trieste
Occupazione/Hobby : far passar el tempo meio che posso
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da elsa il Dom 13 Mar 2011 - 1:59

No so se fazo ben, però quel mona de mio nipote me ga dito de dir che de solito co se
meti articoli e/o testi dei altri bisognassi citar i autori: Rita Pani e Marco Travaglio.
No so se go fato ben, xe che quel mona de mio nipote me inzingana sempre.
'notte

elsa
secondo uficial

Numero di messaggi : 152
Data d'iscrizione : 23.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da borin il Dom 13 Mar 2011 - 4:53

me par che stavolta suo nipote gabi ragion de vender, siora elsa.
avatar
borin
aspirante capitano de coperta

Numero di messaggi : 1519
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: senza parole..... o solo una CHE SCHIFO!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum